.
Annunci online

UNA FINEZZA DI PRESIDENTE.

Satira di difesa 2 30/4/2008

Berlusconi con me ha chiuso, non pensi di recuperarmi, io al contrario di lui non cambio posizione. Se vuole fare il premier deve fare i conti con me, che ho pure vent’anni di meno. Mica crederà di essere eterno... Lui a Palazzo Chigi non ci tornerà mai. Per farlo ha bisogno del mio voto, ma non lo avrà mai più.” (l’Unità 17/10/2007).

La Casa delle Libertà è stata demolita da Silvio. Ma un sistema di alleanze alternative al Pd o all'Unione è possibile, con o senza il demolitore. Il monopolio della politica non è previsto.Conclusi i giochi, a regole scritte (alla stesura delle quali non siamo stati chiamati a partecipare) dovremmo bussare alla sua porta col cappello in mano e la cenere sulla testa? Non siamo postulanti e non ho nulla di cui scusarmi. Sono il presidente di An, non una pecora! La favola della CdL è finita, Berlusconi con me ha chiuso, non pensi di recuperarmi, io al contrario di lui non cambio improvvisamente idea e posizione. Si ricordi [Berlusconi] che se vuole fare il presidente del Consiglio deve fare i conti con me e poi io ho vent'anni di meno... Mica si crede di essere eterno

( Libero – 07/12/2007).

"Si sfida il ridicolo quando Berlusconi dice 'bisogna essere uniti', 'bussate e vi sarà aperto'. Qui non siamo al teatrino della politica, ma alle comiche finali" (Repubblica – 09/12/2007).



"Il 13 aprile nascerà nelle urne un nuovo grande soggetto politico, ispirato ai valori del Ppe e quindi alternativo alle sinistre. Condivido pienamente la proposta del presidente Berlusconi di dare un unica voce in Parlamento al 'popolo del 2 dicembre', il Popolo delle Libertà.
Mi auguro che anche gli amici dell'Udc vogliano contribuire a scrivere questa importante pagina. Nei prossimi giorni chiederò doverosamente alla direzione di An, di ratificare questa decisione"

( sito AN – 08/02/2008).


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gIANFRANCO fini presidenza camera

permalink | inviato da Liberazona il 30/4/2008 alle 22:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

SENATO CHE VAI, PRESIDENTE CHE TROVI.

Satira di difesa 2 29/4/2008

****


Renatino Schifani ce l’ha fatta finalmente dopo tanti anni di fatica, di sudore, di saliva, ottiene un premio per i tanti servigi resi al padrone. Insozzerà con le sue terga la poltrona della presidenza del senato. Questo ominide dal cognome azzeccatissimo, gliene dobbiamo dare atto, ha sempre dimostrato una certa coerenza, per il Nano ovviamente.

Nel 2003 fa approvare il Lodo Maccanico-Schifani, uno dei primi esempi di bipartizan tra Ulivo e Forza Italia, la legge con la scusa di rendere immuni le cinque alte cariche dello Stato, vuole in realtà salvare il Nanodellelibertà(sue) dai tanti processi, per fortuna fù giudicata incostituzionale. E sempre per la sua coerenza vota l’ultimo indulto, spacciato come salva disperati ma in realtà salva dalla galera amichetti di destra e sinistra, tra i quali ovviamente sempre il suo capo il CiuffoneArcoretano.

Da vero difensore degli indifendibili, spende parole d’amore anche per Cuffaro, dopo la sua condanna per complicità con la mafia dichiara : “Oggi Cuffaro ha ripreso saldamente in mano il timone di una Sicilia che gia’ e’ cresciuta cosi’ come i dati sul Pil e sulla disoccupazione ai minimi storici ci indicano. Dobbiamo anche riconoscere al governatore siciliano che e’ stato e continua ad essere l’unico garante della unita’ della coalizione, risultato questo che, in un sistema maggioritario, e’ garanzia di stabilita’ e quindi di quella risorsa fondamentale per lo sviluppo che e’ la governabilita’ di un territorio. Forza Italia sara’ al suo fianco in questa nuova fase di governo della regione per sostenere quella linea riformistica che e’ alla base del proprio credo politico” (Agi - 19/01/2008). Non si riesce a capire esattamente cosa c’entri la condanna avuta da TotòVasaVasa con la sua amministrazione politica, tra l’altro descritta con molta fantasia da Schifuccio…ehm…Schifani.

Non contento critica anche il Procuratore Antimafia Grasso, colpevole di aver difeso la sentenza : "Ci dispiace, ma non possiamo che essere critici nei confronti del procuratore nazionale antimafia Piero Grasso. Da un lato, infatti, la procura di Palermo correttamente sostiene che le sentenze non vanno commentate, da un altro il dottor Grasso, senza avere ancora potuto leggere la sentenza, si spinge a sostenere l'esistenza di rapporti ingiustificabili tra il presidente Cuffaro e singoli soggetti mafiosi. Pur comprendendo che la sentenza di ieri ha in buona parte sconfessato la linea d'accusa che fu dell'ex procuratore di Palermo, da lui ci saremmo aspettati maggiore riflessivita' e prudenza. Infatti, al di la' delle sue considerazioni, che purtroppo involontariamente finiscono con l'alimentare le iniziative demagogiche della sinistra giustizialista, un solo dato e' certo: il presidente Cuffaro non e' mafioso. E tutti dobbiamo prenderne atto" (Agi – 20/01/2008) quello che non capisce Schifanuccio è che la colpevolezza è dovuta proprio per aver collaborato con dei mafiosi.

Ma cosa volete aspettarvi da uno che aveva una società con Enrico La Loggia e il boss di Villabate Nino Mandalà ?


*** vignetta per gentile concessione di Bruno Cairoli.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. renato schifani senato cuffaro

permalink | inviato da Liberazona il 29/4/2008 alle 22:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

SOPRESSO A MEZZO STAMPA.

Informazione 27/4/2008



Il successo del V2-Day di Beppe Grillo è visibile dalla sua scomparsa dai mezzi di comunicazione, nei telegiornali poco spazio, il TG3 e il TG di La7 fanno una piccola eccezione ma non approfondiscono molto, In un solo giorno sono state raccolte 1milione e trecentomila firme, risultato storico e che farà sicuramente storia un giorno (speriamo non lontano), ma non è bastato al TG1 ed altri che dedicano molto più tempo ad un salvataggio di un canotto da parte dei vigili del fuoco, il vigile stesso era sbigottito dalle domande della giornalista su un intervento così comune, non è da escludere un edizione straordinaria dove Riotta mostrerà un pompiere mentre salva un gattino da un albero. Ma la tre giorni dei TG si occupa un po’ di tutto dai lunghissimi servizi-angoli cucina, al gossip, alle vacanze del ponte del 25 e ovviamente alle elezioni di Roma. Segnalo un servizio del TG5, andato in onda il pomeriggio del 26, si parla di Positano e, notizia straordinaria, dei turisti, cosa notoriamente sconosciuta sulla penisola amalfitana, ebbene il servizio si chiude col giornalista che dice “L’emergenza rifiuti sembra dimenticata”. Strano perchè solo un paio di giorni prima le emittenti del Nanodellelibertà(sue) sembravano ricordare bene e martellare continuamente nel ricordare la situazione, mostrando tra l’altro sempre la stessa strada con gli stessi sacchetti (ma un po’ di fantasia cacchio), e invece il 26 puff…che sia iniziata la fase 2 ? Cioè quando Ciuffone è presidente non se ne parla più…rimuovere….mah !

Notizia delle notizie FaccettadiGasparri vuole denunciare Grillo, perché si sente insultato..poverino, in realtà è stato colpito nell’orgoglio dato che il terzo referendum riguarda l’abolizione della sua legge che regolamenta la tv. Al giornalista non viene proprio in mente di ricordargli che quella legge è gia stata dichiarata schifosa dall’Europa, di sicuro quindi avremo da farci altre risate.

Nei giornali invece è tutta un’altra storia, in peggio ovviamente, se se ne parla lo si fa male altrimenti si dedicano poche righe sminuendo l’affluenza della piazza (120mila persone circa). Dai giornali c’era da aspettarselo visto che i referendum colpiscono i finanziamenti pubblici ai giornali e l’abolizione dell’ordine dei giornalisti, “l’Unità” in particolare si scaglia contro Grillo, ha perso un’altra occasione per avvicinarsi alla gente, ma d’altronde che pretendete da chi è sotto minaccia del PD. Proprio loro hanno una situazione particolare, i proprietari del giornale, dopo averlo rimesso in carreggiata dal fallimento, vorrebbero vendere a tutti tranne che a Di Stefano (proprietario di Europa7 vi dice niente ?), al quale ovviamente gli viene impedito di acquistarlo dato che avremo poi l’anomalia di un editore puro, che magari dà anche delle notizie vere….ma siamo pazzi ?

Un alro che non perde occasione per stare zitto, ma inondare di cazzate la gente è l’OrridoFacci, il quale continua la battaglia sul “ il Giornale”, l’Orrido è da mesi occupato a scagliarsi e a gettare merda su Grillo con un’inchiesta che anche un ceco capirebbe che trattasi di stronzate. Non si è mai vista una raccolta cosi piena di imprecisioni, voci di corridoio confermate da fonti non dichiarate, fatti attaccati tra loro in modo assurdo e senza una logica. Ma d'altronde cosa aspettarsi dall’uomo che sussurrava al latitante ( era Craxi il latitante in questione).

In linea generale sui siti dei giornali il V2-Day stà sparendo totalmente, il guaio è che i direttori non hanno capito che così è peggio, dato che chi ha partecipato a quella giornata sa come sono andate le cose, e vedendo come viene trattata dall’informazione, non riceve altro che delle conferme, e quindi s’incazza….diventa consapevole…e s’incazza ancora di più.


PS segnalo l'iniziativa "Calderoli Premier", trovate il link di lato, firmate tutti.

FIDATI E’ SICURO, SPERO......

Informazione 25/4/2008


clicca sull'immagine.


Sicurezza, è questa la parola più sentita in questi giorni, questa insieme ad altre frasi ad essa direttamente collegate tipo “Siamo in pericolo”, “I cittadini sono insicuri” “Ci vuole sicurezza della pena”. Se la realtà fosse quella trasmessa dalle TV saremmo un paese dove non si potrebbe uscire di casa, data la quantità di furti, rapine, violenze sessuali e omicidi che avvengono nella penisola. Purtroppo da noi la “Sicurezza” viene strumentalizzata in modo veramente orrendo dai telegiornali, abbiamo ormai telegiornali che dedicano alla cronaca nera, quando serve ad una parte politica, spazzi enormi arrivando a parlare fino al dettaglio di un determinato omicidio e in alcuni casi andando dai parenti delle vittime per filmare una ad una tutte le lacrime dei parenti delle vittime senza rispettarne minimamente il dolore, atteggiamento tipico di Studio Aperto e scusate se lo inserisco nella categoria telegiornali.

Il punto è che purtroppo in un paese formato da 56milioni di persone possono capitare determinati crimini, succede purtroppo, e ovviamente bisogna dare degli spazzi adeguati soprattutto nei contenitori d’informazione a carattere nazionale. Nei paesi dove l’informazione è normale nei giornali e tg nazionali stupri e omicidi, che non siano eclatanti, vengono semplicemente annunciati o scritti in articoli nelle pagine di cronaca nera, poi sta all’informazione locale approfondire meglio.

E invece noi ci ritroviamo l’informazione come strumento di quel determinato gruppo industriale-partito, così capita ad esempio che durante i governi Prodi ci sia l’emergenza rapine in villa, specialità del TG5 ma da quest’anno, appena saputo l’esito delle elezioni, anche dal TG2 , salvo poi sparire il tutto durante i governi del Nanodellelibertà(sue), oppure i giornali specializzati in finti allarmismi dall’Antrace ( a proposito che fine ha fatto?) all’influenza dei polli (quanti tg aprivano con cigni che tossivano) fino alla mozzarella alla tossina (l’unica bufala era la notizia). Si spaccia per informazione questa roba qui e non delle serie riflessioni su come rendere più sicure le città, ammesso che non lo siano già in alcuni casi.

Infatti da qualche giorno sappiamo che Roma è una città in pieno e totale degrado, almeno così viene descritta dai due ominidi candidati a sindaco per sfasciare la città, fatto strano invece per il New York Time è una delle città più sicure…cazzarola. Allo stesso modo ci hanno portato a credere che il problema della criminalità sono i troppi stranieri presenti in Italia, addirittura i giovani dell MPA di Lombardo identificavano nell’extracomunitario tutti i problemi di Palermo e Catania (dimenticando il traffico di Johnny Stecchino).

Il punto è che se guardassimo le statistiche ( e vi invito a farlo sul sito del ministero dell’interno) ci accorgeremo che in realtà i reati sono in diminuzione da quasi dieci anni (tranne un piccolo rialzo a causa dell’indulto) e che , sorpresa delle sorprese, quelli commessi dagli stranieri sono solo il 5%. Se avessimo un informazione seria ci direbbe che il guaio in Italia, non è tanto l’immigrazione ma è che la legge non si fa rispettare e quindi arrivano criminali, anche perchè negli ultimi quindici anni la giustizia è stata sfasciata con riforme che servivano a salvare dal carcere i colletti bianchi di Tangentopoli, il Nano e tanti nostri politici (di destra, sinistra e centro) e “amici di” e automaticamente tengono a piede libero anche altri criminali, a scapito del comune cittadino. Basterebbe solamente vedere gli ultimi due ministri di disgrazia e ingiustizia avuti in Italia, cioè Castelli e Pastella, per spiegare il tutto. Oggi abbiamo una politica che non vuole una giustizia efficiente, dato che se lo fosse veramente i primi a pagare sarebbero loro, ed è altrettanto evidente che un parlamento con un alto numero di condannati non potrà mai fare leggi decenti sul tema della giustizia.

Un parlamento che ha tra le sue fila Dell’Utri (condanna in primo grado per mafia), Cuffaro (l’uomo che sussurrava ai picciotti) o Crisafulli (ripreso dai carabinieri nel 2001 mentre parlava col boss di Henna) che legge seria sulla giustizia potrà mai fare? nessuna appunto. E infatti lo vediamo dalle leggi promulgate (alcune fatte bipartisan altre solo dal Nano ma comunque non toccate dalla sinistra): la Cirielli, la legge sul falso in bilancio, la legge Cirami, la prescrizione dimezzata, le rogatorie etc. infine l’indulto per salvare gli amichetti di destra e sinistra liberando più di 50mila criminali. L’informazione invece di parlare di queste cose riporta, da serva, le dichiarazioni di questi dementi che parlano di soluzioni altrettanto demenziali, tanto per ricordarne una l’IgnotoRutelli ha proposto, per evitare violenze carnali sulle donne, un braccialetto elettronico non ai criminali ma alle eventuali vittime. No non siete pazzi è veramente una cazzata, ma d'altronde parla di giustizia Alemanno che ha votato l’indulto.



PS Nel post precedente, e in altri più vecchi, mi si accosta ad un certo partito politico( che sarebbe il Pd o simili) e che mie eventuali critiche al Nanodellelibertà danneggerebbero quella parte politica. Tanto per chiarire a me dei partiti di sinistra non me ne frega la famosa beneamata mazza, dato che li ritengo morti da anni e attualmente sono complici del Nano. Quindi mi riservo la libertà di criticare chiunque, e anche se chi critica il CiuffoneArcoretano è considerato in minoranza (anche in questo caso vale sempre il concetto della mazza già citata). Tanto per parlare, anche chi criticava Hitler durante il suo regime era in minoranza, ma avevano torto ?

BALLE SPAZIALI...ANZI AEREE.

Satira di difesa 2 22/4/2008



Una brutta notizia, Putin non si è preso il Bagaglino quindi tocca sorbirci sta’ spremitura di palle anche per quest’anno. Per quanto riguarda invece il caso umano Apicella, è stato scritturato dal Teatro Stabile di Mosca, il maestro canterà per beneficenza ai sordomuti moscoviti ricoverati nella clinica “ I Beati Leninisti”.

Intanto AirFrance fa quello che, tristemente, fanno tutti gli investitori nel nostro paese…scappa ! Si sentono parole assurde per giustificare l’ennesimo fallimento della nostra politica (tutta), alcuni parlano di condizioni inaccettabili da parte dei francesi, alti invece svelavano che in realtà i francesi voleva acquistare Alitalia con l’intento di smontarla, e altre baggianate del genere. In realtà il guaio è che nel nostro paese gente che investe con i propri soldi senza indebitare le società acquistate, è vista come un pericoloso delinquente approfittatore. Spinetta dava una certa garanzia, dato che aveva già fatto risorgere la compagnia francese portandola in attivo, non contento ha acquistato l’olandese KLM, anch’essa indebitata ed anch’essa resuscitata, ed era disposto ad investire quasi 150milioni di euro per Alitalia, e come se non bastasse questo manager guadagna molto meno del penoso Cimoli, come ben noto assunto con stipendio di 2milioni di euro annui per far fallire la sua compagnia.

Insomma stiamo assistendo alle previsioni del Nanodellelibertà(sue), oggi il governo ha dato l’ok per i 300milioni di prestito ponte. che parte da Malpensa ed arriva in campata unica ad Arcore, permettendo al CiuffoneArcoretano di poterci mettere le manine. Intanto il Nanopremier è impegnato nella formazione della squadra di governo, che aveva già pronta, ma sta tardando a presentarla per sfizio tanto per fare suspense.

Nel PD invece è un po’ come “La Sagra Della Stronzata”, ogni giorno qualcuno trova un idea, ovvero la stronzata, per risollevare le sorti del partito che sia il “PD padano” o cose simili. C’è questa rincorsa ad assomigliare alla Lega Nord, al voler riallacciare i rapporti con la gente del ceto medio e basso. Il guaio di questa dirigenza di sinistra è che non ricorda niente del suo passato, la Lega non ha fatto altro che usare lo stesso sistema del PCI, all’AstrattoWalter “la casa del popolo” ricorda niente ? Quello è uno dei tanti sistemi che usava il partito comunista per parlare alla gente, per capirne gli umori e le esigenze, parole oramai sconosciute a questa sinistra da salotto. Che dire la sinistra continua ad arrovellarsi per trovare una soluzione che già ha in casa, insomma il solito martellarsi sui coglioni.





P.S. Notare come Cuffaro si impegni sempre di più nel fare il moralista, ultima esibizione ad “Exit” su la7, purtroppo la presentatrice D’Amico non gli ricorda della sua condanna per mafia, ma per fortuna ci pensa Sonia Alfano presente come ospite in studio.

RIAPRE IL CABARET, FORZA GENTE CE N'E' PER TUTTI.

Satira di difesa 2 18/4/2008



Ebbene si per i tanti nostalgici degli spettacolini che il Nanodellelibertà(sue) non mancava di mostrare soprattutto al pubblico straniero, una buona notizia è tornato ! e sembra anche che il repertorio sia rinnovato, per la gioia dei suoi tanti ammiratori, e per le lacrime di chi è costretto a essere rappresentato da lui e si rassegna scuotendo il capo e passandosi la ormai callosa mano sul volto.

Che il Nano fosse tornato, e peggio di prima s’era capito già da ieri, infatti durante una conferenza stampa quando si è toccato il tasto Alitalia, il pirlota brianzolo per avvalorare la balla della fantomatica cordata italiana s’inventa uno slogan: “ io amo l’Italia e volo Alitalia”, parlando seriamente senza il minimo imbarazzo, ecco risolto quindi il problema, è bastato cambiare lo slogan ed è fatta. Ovviamente le domande sui questi eventuali partecipanti alla cordata non ci sono state, per carità, cosi il futuro premier è libero di snocciolare nomi a caso senza che nessuno chiedesse conferme ai protagonisti di queste fantasie aeree.

Ma come detto precedentemente questa prima stronzata era solamente un anticipo dello show, oggi in occasione della visita di Putin in Sardegna, sarà stata l’eccitazione dovuto al viagra preso la mattina, sarà stata la presenza della stampa estera che rende più bella ogni figura di Bonaiuti…ehm scusate la parola volevo dire di merda, insomma il Nanodellelibertà fa un paio di numeri di cabaret dei suoi, nei quali è l’unico che ride, tranne ovviamente i servi con i quali si accompagna, ma le amebe non fanno testo.

E cosi succede che durante la visita il CiuffoneArcoretano si vanta più volte con Putin di aver cancellato i comunisti dal parlamento, bella mossa per accattivarsi le simpatie di un ex agente del Kgb, che ha instaurato un regime simil-comunista mascherato da democrazia. Durante la conferenza stampa vuoi che il Nano non spari la vaccata ? E’ come invitarlo a nozze, e lui ovviamente accetta, e così mentre una giornalista russa porge a Vladimir una domanda scomoda su un eventuale suo divorzio dalla moglie, ecco che Ciuffolone sottolinea la sconvenienza mimando con le mani una mitragliatrice puntata sulla giornalista.

La giornalista scoppia in lacrime e Ciuffolone cerca di rimediare, il fatto è che purtroppo il nostro premier dimentica che in Russia i giornalisti non hanno vita facile, soprattutto se vanno contro Putin, negli ultimi dieci anni si contano più di 200 giornalisti ammazzati, e inoltre e risaputo come gestisce il suo paese l’amicone Vladimir e gente come Anna Politkovskaja, che prova a denuncire le sue malefatte fa una brutta fine.

Insomma per chi non ne poteva più delle noiosissime visite ufficiali, finalmente una buona notizia si torna agli spettacolini patetici, sicuramente non sarà l’ultimo stay tuned.

UN MINISTERO E’ PER SEMPRE.

Satira di difesa 2 17/4/2008



Tra il tira e il molla dei nomi per i vari ministeri, io proporrei un uomo di elevata cultura, un famosissimo bibliofilo, un uomo rappresentativo della sua gente : Marcello Dell’Utri, e quale ministero proporre se non quello della giustizia. Data la svariata esperienza che quest’uomo ha avuto con la giustizia, sempre contro ovviamente date le tante condanne, ebbene costui sarebbe l’ideale , rappresenterebbe dignitosamente il suo elettorato, cioè quei tanti italiani che della giustizia se ne strafottono totalmente. Il PDLC (Popolo Della Libertà Circondariale) adesso è legittimato dai suoi elettori, possono fare quello che vogliono, quindi VIVA MACCELLO !


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. giustizia dell'utri condanne

permalink | inviato da Liberazona il 17/4/2008 alle 19:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

NANIX RELOADED.

Satira di difesa 2 15/4/2008



Scontata la vittoria del Nanodellelibertà(sue) e del suo PDLC ( Popolo Della Libertà Condizionale) , infatti lo statista di Arcore aveva già preparato ieri sera una piccola riunione di governo, oltre a lui erano presenti : Bossi, Bruce Springsteen, Fini al telefono, Maroni, Dell’Utri al telefono con Provenzano e l’AstrattoWalter travestito da Ciarrapico. Springsteen ha abbandonato subito la riunione dato che Bossi non sopporta gli extracomunitari, mentre invece, anche se sgamato, l’AstrattoWalter è rimasto, glielo dovevano ha fatto un buon lavoro.

Già stabiliti i primi passi da fare per il nuovo governo : più poteri al presidente del consiglio, alla Putin per capirci, così Fini rimarrà solo un fantoccio senza presidenza ; conseguentemente abolizione della carica di Presidente della Repubblica, con calcio nelle terga di Napolitano ; abolizione dell’ICI, già quasi tolta da Prodi, anche per la quindicesima casa ; federalismo, la Lombardia alla Lega; la legge Borghezio sull’immigrazione, di una sola righa : via tutti quei pezzi di merda stranieri; infine la Ternana in serie A.

Su di un punto però c’è stato già il primo attrito tra le due parti, il PorcellumCalderoni ha chiesto almeno la serie B per il Pro Patria Calcio, il Nano liquida tutto con un “vedremo”.

In casa del PD l’AstrattoWalter si dice soddisfatto, certo in pochi mesi ha resuscitato il Nano, fatto cadere un governo di centro-sinistra, fondato un partito destinato a perdere correndo quasi da solo, azzerato l’opposizione…mmh e poi…vediamo..ah si ha spacciato Calearo per uomo di sinistra.

Eh beh quando i lavori sono fatti bene c’è da complimentarsi, tutti i dirigenti del PD, dal BaffettoaVela al PaloFassino, potranno dire di non avere i numeri per opporsi allo sfacelo che farà il Nano così potranno continuare a inciuciare in santa pace.

Infatti a fare opposizione seria resta Di Pietro da solo, peggio dell’ultimo governo del Nanodellelibertà dove almeno c’era anche la sinistra radicale e i verdi.

Molti si meravigliano, ma quello della Sinistra Arcobaleno era un disastro annunciato, ma dove volevano andare guidati dalla SalmaFausta Bertinotti ? Non a caso fù anche grazie alla SalmaFausta che Prodi perse i quattordici punti di distacco dalla CDL nel 2006, la Salma è l’avversario preferito del Nano, il quale durante i ripetuti faccia a faccia con lo pseudo-comunista ha sempre guadagnato voti. Era da aspettarsi la sconfitta, uno che invece di dare risposte ai problemi della gente, sgancia lunghissimi pistolotti sulla lotta di classe degli anni settanta, che possibilità aveva ?

Per quanto riguarda il Partito Socialista, beh li ha giocato l’effetto negativo del dejà vù, gli elettori vedendo nelle liste i cognomi De Michelis e Craxi non se la sono proprio sentita di votarli…ancora.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. elezioni pdl pd sinistra arcobaleno di pietro

permalink | inviato da Liberazona il 15/4/2008 alle 15:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa

13 E 14 APRILE, IL VUOTO ELETTORALE….

Satira di difesa 2 13/4/2008




 





“Trovo molto interessante

la mia parte intollerante

che mi rende rivoltante

tutta questa bella gente.”


Caparezza – La mia parte intollerante.















Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. elezioni

permalink | inviato da Liberazona il 13/4/2008 alle 11:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

LA VOCE DI LIBERO83

NAPOLInelCUORE 12/4/2008

Mi unisco, anche se in ritardo per problemi personali, all’iniziativa organizzata da Stefano Massa, per ricordare Libero83, ovvero Alessandro, un blogger scomparso un mese fa a soli 25 anni.

Non ho mai conosciuto Alessandro di lui so solo quello che ha scritto sul suo blog “Oltre la Mondezza”, ma posso dire di conoscere la sua voce, che come quella di tanti ragazzi protesta e si oppone alle tante ingiustizie che avvengono da noi, cercando di informare o far sapere il loro parere su un determinato argomento, cercando di creare uno scambio di opinioni.

La voce di Libero83 anche se non la sentiremo più di sicuro ha contribuito ad accendere altre voci, e un giorno magari queste voci saranno testimoni di un futuro migliore per la sua città, Napoli che è anche la mia, e per questa Italia dalle mille contraddizioni.

Ciao Alessandro.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. libero83 alessandro oltre la monnezza

permalink | inviato da Liberazona il 12/4/2008 alle 14:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa