.
Annunci online

LA VERITA' VERA

Satira di difesa 21/10/2010

Sto sfogliando il dossier della Marcegaglia fatto da “il Giornale” una lettura molto interessante, in pratica i giornalisti della suddetta testata sono riusciti a trovare delle prove sconcertanti. Emma Marcegallia è accusata, a parte dei reati per i quali è indagata nei vari tribunali italiani, anche di alcuni famosi fatti di cronaca. Nel 1963 la Marcegaglia avrebbe ucciso John Kennedy, pensate ben due anni prima di nascere, visto che è del '65.

Secondo il giornalista le prove, compreso il fucile usato per l'omicidio, sono state trovate in un covo usato poi sempre da Emma per il rapimento di Moro, infatti sono state trovate dai giornalisti delle lettere del presidente della DC, erano sotto la scatola nera del DC9-Itavia, precipitato nei mari Ustica, insieme a dei progetti per una bomba. Sembra un indagine seria quindi.

Giro un po' per strada e vedo che effettivamente il Lodo Alfano capeggia nell'opinione pubblica. I disoccupati manifestano in tutte le piazze del paese chiedendo l'immunità del Nano Prescritto, a Boscoreale e Terzigno fanno delle vere e proprie guerre urbane per chiedere lo scudo al Puffo Prestigiatore.

Infatti l'informazione comunista parla di problemi ancora con i rifiuti, ma sono bugie Puffo Prestigiatore ha fatto la sua magia e la monnezza era sparita, la fatina Stracquadanio aveva provveduto a spargere il suo bel manto di cazzate per spiegarci che tutto era perfetto, ed è così. I cittadini erano talmente felici che pregavano e pregano tutt'ora di avere la monnezza, non per l'ennesima volta nel loro comune, ma proprio in casa nel proprio giardino, vogliono essere sommersi dalla democrazia , ci devono nuotare sguazzare, inoltre non solo vogliono i rifiuti normali, ma chiedono anche rifiuti tossici, così magari diventano trasparenti e risparmi sulla luce.

Il sempre attento Tg1 di Minzostriscia, ha affrontato seriamente il problema e nel suo tg parla della realtà reale dicendo la verità vera. Nelle città dove c'è l'emergenza rifiuti il direttorissimo ha presentato la notizia così : “ C'è possibilità di fare affari immobiliari eccellenti, le case ad Acerra Terzigno e Boscoreale hanno prezzi veramente eccezionali, al prossimo tg parleremo delle ville regalate a Kabul”.

Viva il tg1 che racconta l'Italia è il mondo vero, pieno di foche orgogliose di essere gay, di italiani che acquistano sempre di più yacht, che non muoiono di fame ma fanno la dieta perchè sono salutisti, che decidono di convivere con sconosciuti non perchè sono poveri, ma perchè sono aperti alla nuova conoscenza, che si dedicano alle passeggiate non perche sono stati licenziati ma perche sanno tenersi in forma.

Insomma viva il Puffo Prestigiatore e evviva il direttorissimo Minzostriscia.

BALLE & INCENERITORI.

NAPOLInelCUORE 28/3/2009

Ora è chiaro cosa aveva intenzione di fare, solo giovedì abbiamo capito come mai il Nano delle Libertà(sue), nostro premier, ha sparato negli ultimi giorni una serie impressionante di cazzate a causa dell’inaugurazione di Acerra. Dato che le piramidi di finte ecoballe messe a Giugliano non si possono bruciare, visto che contengono di tutto da rifiuti tossici all’Udeur, il nostro Demente del Consiglio ha pensato bene di fare una scorta personale di balle da bruciare per l’occasione.


Si parte dalle stronzate supersoniche sparate sulla tav Milano-Roma, tipo i disoccupati che non vogliono lavorare; la Costituzione che non gli da poteri; i miracolosi lavori dell’Impregilo, la stessa che ha causato l’emergenza rifiuti a Napoli; la Brambilla che non gliela da più; i parlamentari inutili che non sanno quel che votano ( se la prenda con chi li ha scelti…ops) e il piano casa prima diffuso poi smentito poi diffuso poi smentito eccetera.


La regina di tutte le balle riguarda l'inceneritore ed è “bruceranno 2000 tonnellate al giorno” cifra colossale quanto assurda. Il più grande inceneritore europeo, che si trova a Brescia, è stato costruito per bruciare 750.000 tonnellate l'anno, cioè 2000 tonnellate al giorno, ma non arriva a queste cifre perché non ha abbastanza rifiuti. Quindi l'impianto di Acerra, che è più piccolo di quello di Brescia, non arriverà mai alle cifre citate.


La conferma di quanto detto è la totale assenza di documentazioni tecniche non si trovano su internet, o sono nascoste molto bene, anche il gestore A2A non da dati. E poi ricordo ancora ci sono i milioni di ecoballe false, messe su dal Impregilo fino ad arrivare a piramidi faraoniche, le quali proprio perché false non possono essere bruciate, bisogna quindi aprirle una ad una dividere i e materiali da cui sono composti e a seconda del tipo di materiale attuare la procedura di smaltimento.


Beppe Grillo ha sempre affermato che l'emergenza napoletana è stata “costruita a tavolino” dalle nostre banche politici e imprenditori. Si può credere o meno a questa versione, ma il problema che pongo é : Come mai, visti i tanti impianti sovradimensionati nel nostro paese, i rifiuti sono stati mandati in Germania ? Non si potevano costruire collaborazioni con altri impianti per fare smaltimento, in attesa che finissero ad Acerra e non solo quando era scoppiato tutto ?

Non è che l'emergenza serviva per “liberare le mani” dei manovratori dalle regole?

NOTIZIARIO MANICOMIO

Satira di difesa 2/8/2008



ORE 9:00 – il Governo continua la sua opera di modernizzazione del paese, dopo la centrale elettrica a carbone inaugurata da Scajola, il Ministro dei Trasporti Mattioli ha presentato un nuovo aereomobile per migliorare il servizio dell’Alitalia : la Mongolfiera. << Questo nuovo strumento traghetterà l’Italia nel futuro – dice il ministro, e aggiunge – ora vado mi parte la diligenza spero di non incontrare indiani a Tor vergata >>.

ORE 10:00 – Scajola dopo aver dichiarato “piccoli incidenti” i 100 operai contaminati nella centrale nucleare francese di Tricastin, e successivamente aver definito la morte di due operai durante i lavori per la nuova centrale a carbone di Torrevaldaliga “Qualche sacrificio di vita umana”. Il ministro fa sapere alla stampa : << per la nuova centrale nucleare abbiamo bisogno di cento ragazze dai 16 ai 26 anni, tutte vergini da sgozzare come sacrificio alla dea Kali. Questo ci consentirà di ottenere una centrale sicura, Kalimaa Kalimaaaa >>. Sbigottiti i giornalisti che chiedono : << E dove le trovate 100 vergini ?>>.

ORE 11:00 – Il premier Ciuffone dichiara sulla finanziaria : «Manovra di lacrime ma non di sangue», e aggiunge << quando ti inchiappettano mica sanguini, piangi al massimo>>.

ORE 11:30 – Caso Englaro : Vespa dedicherà una serie di puntate di Porta a Portese sulla ragazza da 16 anni in coma. Già pronto plastico della stanza d’ospedale e l’avvocato Taormina che accusa i vicini di stanza. Il buon senso sembra sparito.

ORE 12:00 – Il NanodelleLibertà(sue) dichiara sui rifiuti a Napoli : << A Napoli e provincia non ci sono più rifiuti, quelli rimasti sono sacchetti comunisti e sovversivi che si nascondono quando i camion passano a ritirarli.>> e aggiunge << secondo il Sisde ad aiutare i sacchetti ci sono cellule deviate di Zoccole trotskiste [ratti di fogna napoletani, ndr] >>

LEI E’ INDEFESSO, NEL SENSO DI LAVORATORE.

Informazione 19/7/2008



E’ incredibile come la nostra informazione corra dietro a ogni emerita coglionata che il primo mitomane ministro, o presunto tale, dissipa alla stampa. E’ il caso di Brunetta, il quale ha iniziato questa battaglia contro i fannulloni pagati dallo Stato. A sentire certi tg o a leggere certi giornali, egli viene osannato, o addirittura mitizzato, per l’iniziativa nuova. In realtà la “lotta” ai fannulloni è vecchia come il mondo. L’informazione seria dovrebbe dire alla gente che nessun provvedimento sarà efficace se non si parte prima dall’alto, e cioè dai quasi mille parlamentari e senatori, ai quali diamo un abbondante stipendio senza che rendano conto dei loro obbiettivi raggiunti.

E non parliamo dei vari assessori, il fannullone Sgarbi quando vede Brunetta si tocca i coglioni visto la sua condanna del ’96 per truffa ai danni dello Stato, il nostro intelligentissimo intellettuale, sempre dedido al turpiloquio, si assentava spesso e volentieri quando era un funzionario dei beni culturali del Veneto. L’Inteliggentissimo dichiarava al giudice che le assenze erano dovute per la redazione di un catalogo d’arte, quindi anche doppio lavoro.

“Il ministro Brunetta obbliga la visita fiscale anche per un giorno di malattia”, questo è il bombardameto tipo che stiamo ricevendo. Purtroppo nessuno chiede al ministro come farà a realizzare una stronzata del genere. Il ministro non ha idea forse di quanti italiani si assentano per malattia, anche per un solo giorno, ogni giorno. Ma anche un bambino di 2 mesi mentre dorme capirebbe che tutto questo è solo fumo da buttare negli occhi della gente, tanto per occupare tg e titoli sui giornali, in realtà la sostanza è poca.

In linea generale è il governo più mediatico del NanodelleLibertà(sue), in appena tre mesi già non si contano più le conferenze stampa del Ciuffone & co. Ovviamente conferenze stampa con domande dei giornalisti molto molto molto idiote, e senza opporsi al cumulo di balle (queste si riciclabili ) che vengono dette con una facilità impressionante, e senza il minimo imbarazzo, vedi il caso della Napoli “ripulita”dai rifiuti.

Il problema non si risolve, ma si dà l’impressione di averlo risolto, e la gente pian piano comincia a crederci. L’altra balla che ogni tanto ritorna è l’intenzione di voler diminuire i lavoratori statali e i parlamentari. In pratica vorrebbero risolvere un problema causato un po’ da quasi tutti i partiti. Se oggi il numero di statali è troppo alto sono dovute alle tante promesse fatte in cambio del voto, quindi dato l’attaccamento che si ha alla poltrona è difficile che ci sia un’inversione di marcia. Ma ogni tanto lo si dice, tanto non costa nulla.