.
Annunci online

Vieni avanti Sgarbino.

Satira di difesa 2 1/10/2007


AHHH
, ho fatto un incubo spaventoso, terribile, da brividi. Nel mio sogno non c’erano più speranze per l’umanità perché Vittorio Sgarbi si era riprodotto, aveva un discendente.

Molte persone della società civile, sempre nel mio sogno, si suicidavano alla notizia della probabile esistenza di un discendente del Mitragiatorediminchiate, molti speravano in una più rassicurante sterilità del soggetto, dato che non ne potevano più di una piaga sociale come questa che è un simbolo dell’Italia che dovrebbe cambiare.

Infatti quello che viene considerato un intellettuale ha : una condanna a 6 mesi e 10giorni di carcere per reato di falso e truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato, per produzione di documenti falsi e assenteismo mentre era dipendente del Ministero dei Beni culturali, con la qualifica di funzionario ai Beni artistici e culturali del Veneto (1996), ma lui è un intellettuale ; altra condanna per diffamazione aggravata sulle indagini del pool antimafia di Palermo, guidato da Gian Carlo Caselli, oltre a 1.000 € di multa (1998) ma lui è un intellettuale anche se dice le vaccate più impensabili ; inoltre, nelle varie cariche pubbliche ricoperte (ebbene si, fermate le risate), è stato un po’ con tutti (le prostitute che vanno da chi ha il denaro, lui da chi gli dava una poltrona) rispettivamente: PC, PRI, DC, PSI, Partito Radicale, Partito Liberale Italiano, Unione (cassato subito), Lista Consumatori, CDL e chi più ne ha più ne metta.

Oltre alle cariche pubbliche ci regala, ormai da anni, turpiloqui televisivi, degni dei peggiori mercatini rionali, che fanno ormai la triste storia della tv stessa, e sono anche degni di un assessore alla cultura (a questo punto proporrei Ceccherini a ministro dell’istruzione).

Tornando al mio incubo, sui giornali si riportavano le sue dichiarazioni sulla presunta paternità alla richiesta della prova del DNA il Mitragliatore rispondeva, cose che accadono solo negli incubi, che la prova va fatta al cadavere della persona dichiarata precedentemente padre,confermandosi per quello che è (vedi articolo).

Nel mio incubo la gente si chiedeva: ma la madre che ci guadagna a dare la paternità all’omuncolo?, si è vero il sostentamento del pargolo, ma ne vale la pena far crescere un bambino da una persona cosi (immagino solo i valori che può trasmettergli..Brrr….).

Ma per fortuna è solo un incubo….VERO?

PORNO TV

Informazione 26/9/2007

 

Ieri sera è ondata in onda nelle nostre televisioni il solito spettacolo Hard/Dramma.

Inizia in prima serata raitre con Ballarò tema i costi della politica, conduce il solito Floris, il quale fa di tutto per simulare di essere un giornalista scomodo, ma non gli riesce e diventa una sorta di clone del rag. Fantozzi che pone domande sterili. Tra l’altro ormai si fà zittire da tutti (vedi La Russa). Unica nota positiva Gian Antonio Stella.

Tra gli ospiti in studio, oltre al ballilla di cui sopra, c’è Diliberto che si mette in evidenza con le sue proposte (ottime come al solito, ma che non applica ,mai o quasi, come al solito) per tagliare i costi.

Nella lista dei buoni propositi è da annoverare la Bindi detta Rosi che si lancia in promesse dalla vaga puzza berlusconiana a proposito di figli e case popolari.

Uno degli argomenti è il Caso Grillo, ma si discute solo “Legge Parlamento pulito”e non delle altre proposte della piazza dell’8 settembre che vanno dall’energia all’informazione. Ma ovviamente i falsi politici non possono palare di politica vera, essendoci a condurre un cartonato di giornalista che non riesce a porre le sue “scomodissime” domande, poi c’è La Russa che è bravissimo nello sviare l’argomento e dare la colpa agli altri, anche per la legge elettorale votata da lui “anche se non ero d’accordo”dice…MAH.

Come se il pubblico non ne avesse abbastanza di questa ipocrisia a raiuno c’era Vespa, ebbene si.

Messo in ripostiglio (per ora) il plastico di Cogne, il Fede targato rai sfodera una bella bici per l’omicidio di Garlasco.

Vespa ormai è in una fase dove al pubblico deve mostrare per forza per tutta la puntata l’oggetto di cui si parla, vedi mestolo scarpone e accessori vari, tratta il pubblico come se non sapessero come sono fatti questi oggetti, un po’ come le maestre d’asilo trattano i bambini per insegnarli l’alfabeto ( c di casa e gli fanno vedere una casetta).

Posso solo immaginare quando verra commesso un omicidio con un vibratore.

Puntatone di Vespa con vasellina, e allora si che sarà definitivamente PORNO TV.