.
Annunci online

IL SANGUE DEI FINTI

Satira di difesa 1/6/2011

Nel Popolo della Libertà Provvisoria regna il caos, ma bisogna fare una seria analisi, cioè trovare dei colpevoli, qualcuno a cui scaricare il barile, un capretto espiatorio meglio di BingoBondi però. 

A Napoli il povero Lettieri non fa neanche in tempo a perdere, che subito gli danno addosso dandogli del brocco, riconoscono che non era il candidato adatto, sarà che a i molti era sconosciuto? Non è detto poi che a Napoli, dato che c'è la camorra, bisogna per forza rappresentarla politicamente con l'uomo di fiducia di Cosentino. La più divertente, tra i critici di Lettieri, è stata come al solito l'OGMussolini, la quale si scapicollava in ipotesi al limite della follia, la signora non solo dice che si sarebbe dovuto fare le primarie, ma lei candidandosi le avrebbe anche vinte e avrebbe poi vinto anche le successive elezioni per il sindaco. Se la canta e se la suona da sola, sarebbe tutto perfetto se la signora non omettesse che lei già una volta si candidò a sindaco, contro Bassolino, ma fu anche lei umiliata, dato che i suoi elettori erano vecchi fan del duce, i quali si strofinavano il manganello nel leggere il cognome Mussolini in scheda.

Primarie, questa è la parola d'ordine degli uomini del PDL, bisogna fare le primarie, uno stordito Quagliariello nello studio di Mentana si lascia scappare anche un “primarie per tutti”, poi essendosi accorto che a lui non è dato pensare, si corregge e parla di primarie per i sindaci, il re non si tocca. Anche Osvaldo Napoli dice di non essere preoccupato, anche se non esibisce più quel bel sorriso rassicurante come una tagliola arrugginita. Di Capezzone non ci sono tracce, stessa cose per Dell'Utri, non commenta la sconfitta, gli intimi dicono che è ancora sotto shock per la recente assoluzione, non ci è abituato.

Milano comunque è stato lo schiaffo più pesante, io l'avevo detto a Puffo Puttaniere di candidare una Vacca frisona, avrebbe vinto di sicuro, e invece no si è scelto di continuare con la gallina col caschetto, inoltre c'era pure FidelCasto-Formigoni con le sue camicie assurde, il quale faceva perdere sempre più voti tra gli stilisti. PuffoPuttaniere intanto per far vedere che il PDL è un partito vero, nomina Alfano segretario, cioè mette in un partito finto un fantoccio vero.

Infine dopo i ballottaggi alcuni leader della sinistra e del PD si lasciano a dichiarazioni esagerate, non c'è niente da fare sono sempre pronti a rovinare tutto.

NON E' FRANCESCAAAA

Satira di difesa 15/2/2010

FRANA LA TERRA – Messina e provincia continuano ad avere problemi con le frane, evacuati 2mila cittadini di San Fratello. Berlusconi : “Niente paura per fermare frane alluvioni e terremoti costruiremo il ponte sullo stretto”.

 

OSTENSIONE – Esposte per 6 giorni le reliquie di Sant’Antonio da Padova, erano 29 anni che le ossa non venivano esposte al pubblico, devo dire che nonostante gli 8 secoli il santo è più in forma di Fassino.

 

BINETTI VA VIA – Dopo Rutelli anche la Binetti va via, allora è vero…. c’è speranza per il PD.

 

TANGENTI A MILANO – Il sindaco di Milano finalmente dice la verità sull’ultimo giro di tangenti lombardo, infatti la Moratti rivela : “E’ tutta una finzione, stavamo facendo una rievocazione storica della Milano di Craxi, se non ci avesse interrotto la magistratura – continua il sindaco – avremmo fatto girare Forlani a cavallo per piazza duomo.

 

CASO BERTOLASO – Dalle indagini e dalle intercettazioni si scoprono : soldi, sesso, appalti truccati, prostitute e strane massaggiatrici. E’ uno scandalo che un uomo del genere, dopo aver fatto tutte queste cose, non sia ancora diventato ministro.

 

OSTENSIONE 2 – Esposte le ossa di Sant’Antonio da Padova, enorme l’affluenza di fedeli. Talmente enorme che il PD spera di vincere candidando le reliquie alle regionali nel Veneto.

LIBIA – Gheddafi blocca gli accessi alla Libia a tutti i cittadini dell’Unione Europea, pare che sia tutto iniziato a causa della Svizzera che non ha dato il visto ad alcuni suoi parenti. Quest’uomo è fantastico, la Svizzera non fa entrare suoi parenti? Lui ti espelle tutta l’Europa, pensa che casino combinava se Berlusconi avesse toccato il culo a sua moglie….


INCIUCIO 2.0

Satira di difesa 23/12/2009

Sono le 3 di mattina di un piovoso lunedì pomeriggio, due uomini sono ai lati opposti di una strada tipica della periferia milanese neri pressi del Colosseo. Si riconoscono ma fanno finta di non conoscersi, entrambi si sono camuffati per non farsi vedere da nasi indiscreti, uno porta un vistoso cerotto e si è cancellato i capelli dalla testa, l’altro ha scelto un abbigliamento anonimo : si è vestito da tennista maglietta e pantaloncini corti, tipico abbigliamento dicembrino.

 

Ad un certo punto quello col cerotto fa un cenno con la testa al tennista e si avvia lungo il marciapiede, il tennista attraversa la strada con la stessa disinvoltura di Previti mentre passa una mazzetta a un giudice, senza dare nell’occhio facendo qualche rovescio  qua e la e beccandosi altrettanti “mortaci” qui e lì, si accoda al tappo col cerotto. Il tennista aveva capito cosa volesse fare il tappo, voleva portarlo in un posto sicuro dove parlare, ed infatti dopo pochi metri il tappo gira a sinistra e si ferma d’avanti ad una porta .

 

<< Qui dentro non ci viene mai nessuno, staremo tranquilli >> disse il tappo

<< Ma è una sede del Partito Comunista dei Lavoratori !! >> rispose meravigliato il tennista.

<< Appunto >> fece il tappo

 

Entrarono e si sedettero vicino al bancone dei salumi ( il posto era una ex salumeria diventata poi sede del partito sopraccitato) e si ritrovarono entrambi a fissare un busto di Lenin scolpito nel culatello.

 

Tappo : << Ok qui possiamo parlare >>

Tennista : << Possiamo usare i nostri veri nomi adesso o manteniamo quelli in codice ?>>

Tappo : << Si dai usiamo quelli veri Massimo >>

Tennista : << Ok Silvio allora…..>>

Tappo : << Eh no ! non ti ho mai autorizzato a darmi del tu, se proprio dobbiamo essere informali dammi del “sua eccellenza”>>.

 Massimo << Scusi mia eccellenza, vengo al punto siamo quasi pronti per il piano volto a salvare le sue nobili terga  dalle patrie galere>>

Sua eccellenza : << Cioè ? Non ho capito parli troppo difficile >>

Massimo : << Il piano per salvarle il culo dal carcere è quasi pronto mia eccellenza >>

 

Sua eccellenza : << Allora dimmi con la legge come va, procede ? >>

Massimo : << Certo con Angiolino abbiamo scritto un mega lodone : si tratta di un immunità per il presidente del consiglio non solo per i reati precedenti la copertura della carica, ma anche per quelli dopo e durante, basterà che lei compili un modulino dove specifica quali reati intende compiere al momento o nell’immediato futuro, essi saranno cancellati immediatamente. Inoltre per i processi in corso può scegliersi il giudice che più le fa comodo, anche se non fa il giudice o non ha mai studiato legge. Inoltre il lodo difende anche da chi la querela, dal tartaro, dagli autovelox, dalle visite della finanza e dalla prostata. >>

 

Sua eccellenza << Uffaaa!!! Parole parole ma insomma co’ sto’ lodo posso andare a troie ? >>.

Massimo : << Certo, senza rischi, e inoltre le consente la promozione a ministro delle signorine sul campo, l’unico intoppo è che per farla passare serve una maggioranza più larga dell’attuale, io sto lavorando col PD ma se si potesse fare qualcosa con Casini.. >>

Sua Eccellenza << Non ti preoccupare Casini lo tengo in pugno, ho delle foto di alcuni esponenti dell’UDC che si intrattengono con dei mafiosi>>

Massimo : << E dov’ è la novità, mi sembra il solito…>>

Sua Eccellenza : << in queste foto si fanno dei pompini reciproci >>

Massimo : << So’ Cazzi ! >>

Sua Eccelenza : << E certo ! con che cosa si fa un pompino altrimenti…devo sempre spiegarti tutto. Con il resto dell’opposizione come andiamo?>>

Massimo : << Il Pd è a posto da quando ho fatto vincere Bersani, pensa che è talmente moscio che ha bisogno del viagra solo per alzarsi dal letto. Mentre all’ estreme sinistra uso la tattica della scissione : avvicino un politico tipo Rizzo e lo convinco a scindersi e fare un nuovo partito comunista, ci ho preso la mano siamo arrivati a quindici>>

Sua eccellenza : << Ma non starai esagerando ? >>

Massimo << Ma no mia eccellenza, fanno tutto loro, basta mettere quattro comunisti in una stanza ed ecco che ti fanno otto partiti, sono fantastici gli ultimi si chiamano : Partito Comunista dei Tappezzieri, Partito Comunista delle Massaie, Partito Comunista Satanista, Partito Comunista Democristiano, Partito Comunista Leninista per Cassano in Nazionale.. eccetera….>>

 

FIORI DI LODO

Satira di difesa 8/10/2009

E il lodo è andato, anche stavolta bocciato lo scudo il problema dell’Utilizzatore Finale è sempre il solito : quella cazzo di Costituzione. E’ sempre lì a rovinare tutto con sto principio del “tutti uguali davanti alla legge” , eppure i suoi legali hanno tentato in tutti i modi di giustificare questa legge. L’onorevole avvocato Niccolò Cretini ha detto ai giudici “La legge è uguale per tutti, ma la sua applicazione no”, mio dio costui è un genio con due frasi dice due cose in contrasto tra loro, ma che stesse pensando di entrare nel PD?

Comunque mi domando perché mai Puffo Puttaniere se la prenda tanto, alla fine a dimettersi non ci pensa nemmeno e alle udienze continuerà a non andarci. Infatti ha già pronti 28 summit all’estero, andrà in giro per il mondo a fare riunioni, ecco alcune mete:

New York a gennaio 2010 insieme ai ministri dei governi del g8 per parlare di “giustizia e dovere dei leader politici a farsi processare” ;

Pechino a fine gennaio per ricordare la figura di Mao e del suo senso democratico, dato che non c’è nessun altro capo di stato presente, Puffo Putt ha deciso di nominare Villaricca (NA) stato sovrano e indipendente e quindi porterà il sindaco con lui;

Samarra in Iraq a febbraio per il gay pride, prevista un adesione di 20 persone più Cicchitto e BingoBondi travestiti da Brown e Angela Merkel. Il nostro ha già pronto un discorso dal titolo “ diritti dell’uomo e bontà della figa”.

Come se non bastasse è già stato buttato giù un calendario di visite in giro per L’Italia, dovrebbero essere:

Riunione di architetti e falegnami all’Aquila tema dell’incontro “In quanti decenni si può vivere in una casetta di legno?” ;

Alla sagra del fungo di Assago, parteciperà al dibattito sul tema :“scudo fiscale : come evadere quel 5% di tassa da dare allo Stato”;

a Bologna per parlare del “valore della resistenza e dell’antifascismo”;

a Roma per parlare del “valore del fascismo e dei treni in orario” tenuto da Forza nuova e Trenitalia;

ad Orvieto per il summit “ Ti faccio diventare ministra e altre 100 promesse per fartela dare senza pagare” organizzato dall’associazione “puttanieri ma furbi” (gli stessi che avevano organizzato la sagra “presi in castagna” con ospite dell’Utri) ;

a Brescello per la “festa della vacca chi viene si porta la sua”, il premier ha frainteso e ha prenotato una escort per farsi accompagnare; e tante ancora.

Intanto dall’opposizione reazioni diverse l’Impalpabile Casini, da vero uomo d’azione, sta a guardare, l’IDV chiede le dimissioni dl premier, il PD conta gli acari sulle sedie del parlamento. Come al solito nel PD si hanno sempre le idee chiare, Harry Potter Franceschini non chiede le dimissioni ma dice “Deve farsi processare come tutti” , e conferma così che certe volte è meglio tacere. Infatti la normalità vorrebbe che un premier più volte condannato e sotto processo si dimettesse e provveda a difendersi, ma questo forse è troppo radicale per il PD, che sembrava voler riacciuffare elettori facendo uscire Rutelli dal partito, ma niente da fare.

Comunque dalla segreteria del PD faranno sapere che si farà una riunione per dare alla stampa la linea del partito in merito alla sentenza di condanna sul lodo Mondatori e la bocciatura della legge Alfano. Per decidere una linea comune sarà fatta un assemblea nella quale si voterà a spoglio segreto dove fare l’assemblea per decidere dove votare la linea da seguire per fare l’assemblea con voto ad alzata di mano a piedi all’aria necessaria per stabilire la scelta delle posizioni da prendere per la votazione a camere unite ma in case divise dalla quale si sapra se si deve prendere una decisione veloce o rifletterci ancora, verso gennaio 2030 sapremo.

ATTENZIONE CADUTA FESSI !

Satira di difesa 29/4/2009

Non c’è niente da fare, è più forte di loro chiunque diventi segretario del PD deve diventare per forza autolesionista. E’ un lento ma continuo martirizzarsi le palle, dai e dai, il significato di “opposizione” resta un qualcosa di oscuro da quelle parti. Eppure le occasioni non mancano per attaccare il premier e raccattare qualche voto, ma Harry Potter Franceschini più che un oppositore sembra un curatore d’immagine del Nano delle Libertà.

Come definire altrimenti le mosse fatte il 25 aprile, se non autolesionistiche. Sono riusciti a sputtanarsi l’unico giorno della memoria gestito, per ovvie ragioni, dalla sinistra. Questi dirigenti utili quanto un termosifone nel deserto, filosofi dell’ovvio, idolatri del dio Taffazzi, avrebbero potuto stare zitti e celebrare la Liberazione, salvo poi attaccare il premier per l’ennesima assenza, ma invece no tendono la manina a Ciuffone e fanno la fine di Capitano Uncino, il caimano si mangia quella il braccio e tutto il resto, dando a Ciuffone altro spazio mediatico non previsto.

Ma il Nano delle Libertà non molla, vuole far risalire il PD nei sondaggi e le tenta tutte. Racconta balle sull’emergenza rifiuti, mentre l’Unità del 28 aprile scopre la farsa dell’inceneritore di Acerra, a più di un mese dall’inaugurazione ancora non è in servizio e forse non lo sarà prima dell’inverno. Ci si aspettava qualche parola di sdegno in casa PD, ma niente silenzio piatto, non parla neanche la salma di Fassino o l’intelligentissimo D’Alema.

E’ strano il concetto che si ha di opposizione, invece di contestare loro cercano di non infastidire il premier al massimo fanno qualche borbottio, ma a bassissima voce. Ciuffone spara la cazzata del G8 all’Aquila, sperando in un no o almeno in un indignazione dei democratici, ma niente neanche una parola per difendere i sardi privati dell’evento, per non parlare poi della follia di organizzare un G8 tra le macerie, anzi addirittura elogi mancava solo il bacio della Finocchiaro e poi era perfetto.

Si cerca invano di dialogare contro chi ti prende a calci nel sedere, anche uno scemo qualsiasi o un Buttiglione a caso reagirebbe ad un certo punto, ma loro no anzi continuano imperterriti a dare assist al Nano, ed assistiamo all’apoteosi del sadomasochismo : il prono a tutto Violante si fa promotore di una legge contro la possibilità di poter candidare magistrati, quindi vietare ad altri come lui di poter entrare in politica, visto che è un ex magistrato.

Solo in un occasione alzano la voce : nell’attaccare Di Pietro, si sa il problema non è il governo ma chi si oppone veramente. E pensare che basterebbe poco, tipo due persone che urlino “ci stai rovinando”, per vedere Ciuffone scappare col parrucchino tra le gambe.

CONDONI MENTALI.

Satira di difesa 9/3/2009


E l’ennesima cialtronata calda calda è servita, il governo dei dilettanti allo sbaraglio punta sul suo cavallo di battaglia: il condono edilizio. La cosa rispetto gli anni passati però è più raffinata, invece di chiamarlo condono lo chiamano “piano edilizio” e autorizzano ampliamenti senza particolari specifiche. In pratica la tecnica è sempre la solita chiama la merda “cioccolata” e tutti la mangiano facendo finta di non sentire la differenza. Forse Ciuffone avrà fatto qualche lavoro a casa non proprio regolare, chi lo sa.

Resta di fatto che circa l’80% degli italiani vive in condomini, ergo cosa amplieranno? Molti non usciranno di casa per paura che il vicino si appropri della stanza confinante. Harry Franceschini Potter si oppone, ma attenzione non si fa in tempo a dire “finalmente si fanno sentire” che già ci deludono. Infatti il PD non perde tempo a sedersi al tavolo delle trattative per la nomina del presidente Rai. Resta sempre anomalo il modo di fare opposizione del PD: Se due condomini si fanculizzano a vicenda, difficilmente essi si ritroveranno subito dopo a discutere sulla sistemazione migliore del cortile. Ma il PD fa l’opposto, ora ti da dello stronzo ma poi dialoga subito.

Comunque non bisogna meravigliarsi di leggi o presunte tali di questo governo, soprattutto essendo esso figlio di un parlamento come il nostro, uno dei peggiori della storia d’Italia. Le nostre camere si evidenziano per la demenza di alcune iniziative dei singoli parlamentari: A destra la salute prima di tutto, Stiffoni della Lega propone la regolamentazione del maestro di fitness, figura tanto ignorata dalle istituzioni, mentre invece la Allegrini propone di “istituire la figura dell’operatore di shiatsu” ;

Silvana Mura dell’Idv chiede la nascita dell’albo dei filosofi, visto che in Italia ne mancano di albi; Gramazio del PDL invece vorrebbe valorizzare l’onicotecnico, una specie di evoluto estetista dell’unghia; C’è chi vuole difendere il panda e chi i vegani (persone che non mangiano prodotti provenienti da animali) come Sarubbi del PD; Mentre invece il dialogo ne fa da sovrano sulla figura del pizzaiolo, infatti sia Legnini, del PD, sia Costa, del PDL, vogliono istituire il fantomatico “patentino europeo del pizzaiolo”, magari decideranno di farla a punti, se non fai bene la margherita vengono tolti 2 punti.

Insomma tra proposte di poter celebrare matrimoni in dialetto e musei dello spaghetto cosa vorremmo da questi politicanti : che si occupino anche del nostro paese?

DI CHE OPPOSIZIONE SEI ?

Satira di difesa 27/2/2009


Certo che quando ci si mette il PD fa delle svolte che definire “epocali” è poca cosa. Per dare un taglio netto col passato, con una dirigenza che aveva fatto del nulla lievitato il suo principale argomento, insomma per chiudere il passato con l’Astratto Walter nominano segretario il suo vice Harry Potter Franceschini, lo sfondatore di porte aperte.

E si un bel taglio netto col passato, per riparare al disastro veltroniano si mette a capo colui che ha contribuito a crearlo, geniale. Pare che, come primo atto da segretario, Franceschini abbia messo su una ronda di democratici pronta a manganellare qualsiasi dalemiano si avvicini al suo ufficio, dato che non vuole fare la fine di Veltroni. Poi come secondo atto ha sciolto il governo ombra, sbigottimento generale in casa PD : nessuno sapeva dell’esistenza del governo ombra neanche gli stessi componenti.

Ma basta parlare di PD, parliamo di opposizione, quella che si fa il governo da solo. Eh si perché questo governo, dato che è formato da menti geniali, spara una minchiata astronomica mascherata, da disegno di legge, e se la boccia da solo, cioè come Taffazzi si prendono a bottigliate sui coglioni. E poi criticavamo l’Unione di Prodi, questi sono peggio. Sono come quei cazzari che frequentano i bar, quelli che hanno sempre storie assurde da raccontare poi alla fine arriva sempre qualcuno che dice “ma che stronze dici”, ecco loro lo fanno con le leggi.

Ne sa qualcosa Sacconi, ministro del welfare, tanto impegno per bloccare con una legge ll diritto allo sciopero, poi viene fermato da un Pistolino Bossi qualsiasi. E gi tocca addirittura sentirlo fare dissertazioni sull’importanza dei valori costituzionali. Si avete capito bene, lo stesso individuo che dichiarava di pulirsi il deretano con il tricolore, che ogni tanto minacciava la democrazia con marce su Roma o fondando nazioni inesistenti, ebbene costui difende la Costituzione. E’ come sentire Provenzano parlare di etica, o Previti di onestà, insomma di cose a loro sconosciute.

Sempre in tema di auto-opposizione segnalo Tremonti, il quale va in giro per trasmissioni a dire l’opposto del suo capo, il Nano delle Libertà. Risultato : non si capisce la beneamata mazza di quello che intende fare, ma forse è un effetto voluto.

Segnalo infine un caso umano: Il ministro della cultura Bingo Bondi, diciamo più che ministro è un ossimoro vivente. Il poeta che si è prestato alla politica, e la poesia spera che non gli venga restituito, ebbene costui si ritrova sempre più solo dato che molti suoi collaboratori si dimettono per protestare sui tagli alla cultura della Gelmini. I maligni dicono che la causa vera è per le troppe poesie che il nostro paroliere dedica ad ogni cosa : dal sorgere del sole ai rutti di Calderoli.

Comunque sia un appello per la Gelmini : dia qualche milioncino alla cultura, o almeno un volontario della protezione civile che assista un uomo solo, meglio se sordo.

TUTTI I CORROTTI DEL PRESIDENTE.

Satira di difesa 19/2/2009


Ah che bello svegliarsi la mattina è scoprire che il tuo premier, il Nano Delle Libertà(sue), ha corrotto Mills per testimoniare il falso in due processi. La condanna ovviamente ha toccato l’ingenuo inglese, il quale l’aveva confessato in una lettera al suo commercialista , credendo forse che quest’ultimo fosse italiano. Ma invece era inglese pure lui e l’ha denunciato alle autorità inglesi.

 

Naturalmente Ciuffone se la cava con la solita legge incostituzionale, subito firmata da Napolitano, cioè il “Dolo Alfano”. Ci sarebbero tutti gli elementi per un polverone, se non fossimo in Italia. Nessuno tra giornalisti e politici (tranne qualche piccola eccezione) se ne strafotte di chiedere le dimissioni del premier. Ormai non ci si pone neanche più la domanda : se il corrotto Mills ha avuto i soldi dal corruttore Fininvest, chi era a capo della Fininvest?

 

E’ la stessa cosa che abbiamo visto con la condanna di Previti, colui che ha sostituito l’uomo nero negli incubi dei bambini, soprattutto quelli orfani.  L’omuncolo della libertà (provvisoria) è stato condannato per aver corrotto il giudice (Metta) che ha assegnato la Mondadori al Nano Delle Libertà, invece che a De Benedetti, il quale l’aveva regolarmente acquistata. Risultato? Silenzio allora come oggi.

 

All’attenzione pubblica viene fatta notare solamente la crisi del PD, sul caso del Nano Corruttore quasi niente, poche parole. La stampa estera parla di noi trattandoci allo stesso modo della Korea del Nord, e hanno ragione. Loro sono abituati a gente come Olmert, il quale si è dimesso per molto meno, oppure a donne come la moglie di Mills che per questo scandalo si è dimessa dal governo Blair. Neanche quelli che si spacciano per opposizione, cioè i dirigenti del PD bravissimi a cagarsi in mano e prendersi a schiaffi, non dicono niente, ma anzi sono lì ad incassare insulti dal Demente del Consiglio senza neanche una mezza reazione, ormai anche l’orgoglio è morto da un pezzo.

 

Mentre nel partito, nato morto che dovrebbe  rinascere quindi diventerebbe il primo partito zombie, i dirigenti stanno lì a scannarsi sulla successione per la segreteria. E già sentiamo i soliti nomi delle giovani prostate..ehm proposte : Harry Porter Franceschini, Parisi, Bersani, Paolino Paperino, D’Alema….ancora D’Alema. Insomma gente che non saprebbe vincere neanche contro un aspirapolvere rotto, avrebbe più idee innovative di loro.

 

Peccato che il Pd non sia al governo, se lo fosse stato avrebbe reagito alla condanna di Mills allo stesso modo di quella di Previti, con un bell’indulto. E poi si chiedono come mai nessuno li vota.

TUTTO NORMALE.

Informazione 23/11/2008


Qualche giorno fa il direttore del tg di La7 definisce normale l’aiuto che Latorre da al suo oppositore Bocchino, con in studio Polito, il direttore dell’anonimo Riformista, il quale gaudente confermava, che male c’è. C’è lo vedete voi Enrico Berlinguer, del PCI, suggerire ad Andreotti, della DC, come opporsi ad una sua stessa azione ?

Villari ritiene normale occupare Il posto in vigilanza Rai, mettendosi contro il suo ex partito e relativo alleato. Anzi si dice pronto a lavorare. In pratica ora abbiamo una carica, che spettava essere nominata dall’opposizione, invece è stata scelta dal governo pescando nell’opposizione. Ma essendo ora Villari un espulso, quindi non più appartenente all’opposizione pd-idv ma indipendente, come la mettiamo ?

L’unica cosa che, dal mio punto di vista è normale, è la normale attaccatura di Villari al suo incarico, avete mai visto un democristiano (o ex) rinunciare ad una poltrona? Giustamente il nostro si è fatto consigliare anche da Mastella…..chi va con lo zoppo…


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. villari latorre rai vigilanza pd idv bocchino

permalink | inviato da Liberazona il 23/11/2008 alle 3:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa

OPPOSIZIONE A CHI ?!?!

Satira di difesa 2 17/11/2008

Finalmente chi riteneva che il PD facesse opposizione ha avuto la definitiva conferma che da quelle parti “opposizione” è una parola sconosciuta ai più. Bisognava già capirlo dalla vittoria ottenuta, almeno secondo l’AstrattoWalter, nel caso della legge Alfano. Harry Sfotter Franceschini era gioioso per una vittoria del dialogo. Cioè il NanodelleLibertà(sue) ottiene l’immunità, ma loro hanno vinto……bah.

Latorre colpisce ancora dopo le telefonate Unipol a Consorte, il nostro eroe viene beccato mentre mette le parole in bocca a Bocchino cioè il suo oppositore, il quale nonostante il cognome con la bocca non se la cava bene. In pratica si scopre il segreto di Pulcinella, cioè la candidatura di Orlando alla vigilanza Rai stava sui coglioni anche al PD. Evviva il dialogo quindi. Almeno adesso sappiamo con certezza cosa c’è nel loft: un branco di commedianti.

Altra iniziativa del PD giusto per parlare di libertà, continua la marcia parlamentare della legge Levi\Veltroni sui blog. In pratica equiparano il blog ad un giornale e se un adolescente vuole avere un blog che parla delle sue cose, deve avere come direttore un giornalista iscritto all’albo. C’è lo vedete voi l’UntuosoVespa mentre parla di Moccia o mette dei TVB negli articoli, che schifo. Insomma della serie : Siamo per le libertà (nostre).

Intanto continua il bombardamento mediatico da parte del governo, uno dei suoi migliori cazzari il Brunettolo (l’ottavo dei sette nani), il quale disserta sul suo lavoro fatto sin ora, del quale non abbiamo ancora traccia. Ci aggiorna sulla sua guerra ai fannulloni, non menzionando i suoi colleghi parlamentari molti tra ministri e vari hanno accumulato quasi il 90% di assenze durante le votazioni. Ma alla fine chiude sparando a zero sui fannulloni, che ha sua detta sono tutti di sinistra.

Insomma riassumendo tra Brunettolo e il NanodelleLibertà(sue) quelli di sinistra sono : coglioni, antidemocratici, e adesso anche fannulloni. Il fatto che poi certe critiche vengano da Brunettolo fa ridere. Quello che in un passato recente era il consulente economico del PSI di Craxi, cioè consigliava dove investire i soldi delle tangenti. Ebbene adesso costui è in prima linea nella battaglia etica per una buona amministrazione pubblica, cioè la stessa che anche il PSI ha farcito di raccomandati.

Insomma cose da pazzi, o meglio cose da Italia.