.
Annunci online

L’INUTILE NUMERO VERDE.

Forse meritiamo l'estinzione 7/12/2010


Sempre più spesso i prodotti che ci circondano sono sempre più strani, sia nel design sia nella funzione, e infatti sempre più spesso ci chiediamo a cosa servono certi oggetti che ci circondano.

Stavo facendo la mia solita colazione leggera, fatta di bufalo arrostito, che intingevo a mo di cornetto nel sangue di maiale caldo, senza succo di frutta che mi fa acido, è la colazione tipica di Calderoni. Dopo questa piccola colazione decisi di mangiare qualche biscotto con della ricotta spalmata sopra, l’ideale per dare uno scatto ad una giornata faticosa al bar…a leggere la gazzetta.

 Mentre mangiavo le gocciole false della Coop, noto che sul pacco di biscotti c’è un numero verde da chiamare per informazione e reclami. “Un numero verde?” penso io “e a che cacchio serve ? Chi è il pazzo che chiama il numero verde per un pacco di biscotti?”

OPERATORE: Salve sono Cristina in cosa posso esserle utile?

CLIENTE: Nei miei biscotti, sa le gocciole false, c’è un biscotto che ha una goccia di cioccolato in  meno rispetto agli altri. Che mi dice?

OPERATORE: Che lei non ha un cazzo da fare tutto il giorno. Comunque ce lo spedisca, provvederemo ad aggiungere il cioccolato mancante e a rispedirglielo.

CLIENTE: Ah ok  grazie.

La curiosità, a questo punto, è stata forte e così ho controllato i normali prodotti che sono presenti in tutte le case: acqua minerale, scatolami vari, bambole gonfiabili, confezioni di caffè, vibratori multifunzione col gps. E in tutti questi prodotti, tranne che per il vibratore, era presente il numero verde.

OPERATORE: Buongiorno, siamo l’acqua che stimola la diuresi e le paga il canone Rai, in cosa posso esserle utile?                                                                                                                          

CLIENTE: La vostra acqua sa di piscio..                                                                                    

OPERATORE: Un attimo scusi. Ue Giovanni ho trovato la tua bottiglia per le analisi delle urine. Scusi signore , ma lei come fa a conoscere il sapore del piscio?                                                      

CLIENTE: beh…io …ehm….tututututututututututut

Ma non è tutto, per mia sorpresa ho scoperto che anche le sigarette hanno il loro bel numero verde. La mia ragazza fuma le Pall Mall rosse talmente pesanti che quando il tabaccaio è chiuso, lei per avere lo stesso effetto delle Pall Mall si attacca allo scarico della marmitta della mia macchina, e mi incita ad accelerare. Le Pall Mall hanno un numero verde per i reclami, ma a che serve un numero verde per i reclami, per un prodotto che sul pacchetto ti dice che ti ammazza?

OPERATORE: Salve sono Piersilvio in cosa posso esserle utile?                                           

CLIENTE: Scusi ma le vostre sigarette mi hanno fatto venire un po’ di tosse.                             

OPERATORE: Preferisce avere il cancro?

E così immagino il nostro progredito occidente che allarga l’uso di questi inutili numeri verdi.

OPERATORE: Salve servizio Lele Mora, sono Costantino in cosa posso agliutarla?                    

CLIENTE: Buongiorno sono Sil….ehm sono CESARE, chiamavo per quella ragazza che mi avete mandato.                                                                                                                            

OPERATORE: Si certo l’anziana modello Rosy Bindi, mi dica avrebbi qualche problema?                  

CLIENTE: Eh beh non succhia bene                                                                                      

OPERATORE: in che senso scusi?                                                                                        

CLIENTE: Sembra un qualcosa attinente al tiraggio, è come se fosse….tipo  otturata.                   

OPERATORE: Beh guardi potressi succedere, sono modelli un po’ vecchiotti, le dia mezzo litro di idraulico liquido e vedrà che succhierà come una agli inizi del mestiere.                                    

CLIENTE: Ah va bene, mi consenta ma per quell’altra prenotazione tutto ok?                        

OPERATORE: Si certo Marcella l’elettrotecnico, si il trans sarà da lei domani.                           

CLIENTE: Mi raccomando che non sia troppo dotato che Confalonieri ha la prostata gonfia…        

OPERATORE: Certo arrivederci e buona giornata.

UN CAIMANO AL MAAREEEEEH.....

Satira di difesa 3/9/2009



BACIO – Beccato dai paparazzi il ministro Bondi mentre baciava una donna. Insorgono le chiappe di Berlusconi : “Traditore !!! “ gridano e annunciano il divorzio da Sandro, se ne occuperà Ghedini.

CELEBRAZIONI – Il premier Berlusconi è in giro per celebrazioni varie: in Libia per festeggiare i 40 anni di dittatura di Gheddafi ( il regalo è stato una frusta d’oro); il Polonia invece per commemorare le vittime della Seconda Guerra Mondiale causate dalla dittatura nazzista ; Infine previsto a Palermo il suo intervento per nel 27esimo anniversario dell'uccisione del generale Dalla Chiesa per mano della mafia, il premier ci tiene ad essere presente per ricordare a tutti come Mangano sia un eroe.

GIORNALI – Dopo “La Repubblica” e “L’Unità” Berlusconi querela anche il giornalino di un asilo di Reggio Emilia, colpevole di una campagna contro il presidente del consiglio. La querela sarebbe scattata dopo la pubblicazione di una vignetta fatta da Giorgio, 5 anni, il premier nella vignetta appare senza capelli e più basso del solito. Anche Feltri attacca Piero, il direttore di 3 anni : “E’ un culattone che va con i minorenni”. La difesa di Piero : “Allora scompaaa”.

FESTE – Il governo festeggia : sono 2 giorni consecutivi che nessuna ragazza sputtana il premier, che sia finito il viagra ?

SCUOLA – Continuano le proteste dei 18mila docenti della scuola pubblica licenziati dalla Gelmini, non si sono convinti neanche dopo le parole del ministro , anzi pare che la protesta sia aumentata dopo le seguenti parole : “ Il governo è a cuore la squola italiona e pur kueste motevo che mi impegnassi a risolvessi il questione”.

LIBIA – Berlusconi in Libia promette in diretta tv a tutti i Libici : lavoro, scuola, ospedali, benessere, il passaggio del Frejus, la tangenziale di Mestre, la Salerno – Reggio – Tripoli, e tanta figa. Sul ponte dello stretto di Messina dice : “ Stiamo con i piedi per terra, l’opera è irrealizzabile”.