.
Annunci online

LIBERO INTERNET IN LIBERO STATO

Informazione 27/9/2007

 
C’è un piccolo problema per i dittatori di tutto il mondo, che poverini vorrebbero essere liberi di imporre il loro regime senza farlo sapere all’estero, giustamente.

Come fare allora, una soluzione sarebbe fermare l’unico organo di informazione libero del mondo cioè internet, che fa opera di sputtanamento di questa gente sostituendosi al giornalismo tv, radio e carta, oramai morto, salvo poche eccezioni.

Ricordo ancora i bei tempi in cui Saddam veniva intervistato dall’untuoso Vespa trattato con i guanti bianchi, anche se aveva massacrato migliaia di curdi, oppure Gheddafi che a seconda della convenienza viene chiamato prima dittatore e poi da tutti il colonnello, soprattutto da quando ha riacquistato azioni della Juventus e fatto giocare la supercoppa italiana a Tripoli, ci è toccato aver avuto pure il figlio, palleggiato da un paio di società di calcio, ma niente da fare è proprio un brocco.

Come non annoverare la Cina, che in un primo momento era una sanguinosa dittatura comunista, ma quando poi ha aperto le frontiere e fatto entrare aziende straniere per sfruttare la mano d’opera locale è diventato un paese in via di sviluppo.

Con internet queste coperture non è più possibile farle, la rete ti butta in faccia tutto, riesce a sapere tutto. Allora in aiuto di queste , diciamolo, povere dittature vengono in soccorso il fiorfiore delle aziende mondiali. Infatti Amnesty International e il Parlamento Europeo denunciano che Microsoft, Google, Cisco Systems, Telecom Italia, Wanadoo e Yahoo si prestano a censurare la rete in questi paesi e addirittura a localizzare chi si mettesse in contatto con la stampa estera.

Mi chiedo dov’è il problema Microsoft nei suoi spot, coi soliti bambini sorridenti (degne delle campagne hitleriane/mussoliniane), lo dice chiaramente che vuole aiutare le aziende, e allora le aziende si e le dittature no questo è razzismo!. Microsoft tra l’altro, multata dalla commissione europea, sta imponendo una sua democratica dittatura software col windows vista.

Lo stiamo vedendo in questi giorni con la Birmania, senza internet non sapremmo niente e ci toccherebbero solamente gli Sgabri in tv che dicono una mitragliata di minchiate inascoltabili (vedi Matrix di ieri e la sua fotocopia Porta a Portese).

Amnesty International sta lanciando degli appelli da firmare via internet per bloccare questi farabutti il link è:

http://www.amnesty.it/pressroom/comunicati/CS80-2006.html

Questo altro link riguarda invece informazioni sui paesi con internet sotto controllo.

http://www.rsf.org/int_blackholes_en.php3?id_mot=525&annee=2006