.
Annunci online

A QUALCUNO PIACE SUBITO

Satira di difesa 2 29/1/2008



Il Nanodellelibertà(sue) è già in campagna elettorale, ovviamente da solo ma a lui cosa frega degli altri, senza neanche aspettare la decisione di GeorgeNapolitano, lui è già lì a snocciolare programmi, promesse e tutto quello che gli passa nella mente.

L‘ultimo spettacolo lo ha dato a Napoli al congresso di Italiani del Mondo, partitino dell’instabile De Gregorio, il quale ha ammesso di essere passato dall’Italia dei Valori alla destra per una somma di 500mila euro versata dal Nanocavaliere, che dire buone referenze per la CDL. Dicevo, il Nano snocciola il suo programma elettorale, ha in mente 10-12 disegni di legge, tra i quali : via l’ICI, uno per i giovani (non ha specificato ma a lui che interessa, comunque i giovani si toccano i coglioni) e ultimo agghiacciante sulle intercettazioni. Il tutto, per dare una botta di originalità, lo ha chiamato “programma elettorale delle libertà”….è incredibile l’uso criminoso che il Nanodellelibertà fà di quella parola.

Mettendo da parte l’Ici, che già il Bofonchiatore ha tagliato quindi sarebbe una cosa a metà, fà raggelare il sangue l’idea di legge sulle intercettazioni partorita da quella folle mente, nella quale di libertà c’è n’è poca, se non assente del tutto : «si potranno ordinare da parte della magistratura solo per indagini su terrorismo, mafia, camorra. Per il resto, a chi le ordinasse 5 anni prigione, a chi le eseguisse 5 anni di prigione, a chi le pubblicasse 2 milioni di multa all'editore», questo dichiara il Nanoarcoretano. Resta da capire: se un politico malavitoso o terrorista possa essere intercettato, vedi ultimo scandalo della sanità calabrese; se (come capita nelle ultime indagini) non è il politico a essere intercettato, ma è il criminale, sotto intercettazione, che viene chiamato dal politico…che si fà ?; e poi tante altre cose dettagliate che bisognerebbe affrontare ma rischiamo di parlarne per mesi.

Per non parlare poi delle pene, si rischia di meno per un falso in bilancio, che per una pubblicazione di intercettazioni, tra l’altro già essendo riportate nei verbali di indagini, sono di fatto pubbliche, l’obbiettivo è chiaro non informare la gente. Fanno ridere, per non piangere, i 5 anni da infliggere ai magistrati che ordinassero (o addirittura ai poliziotti che eseguono un ordine) le eventuali intercettazioni, in pratica a parte il limitato uso che dispone il Nano, non si potrebbe più usare un mezzo fondamentale….che dire i soliti vaneggiamenti.

Dall’altra parte c’è l’AstrattoWalter che si è subito mostrato forte col suo PD (l’ex DC ma non glielo hanno detto), infatti dichiara di correre da solo, e da leader ha proposto al Nanodellelibertà di fare altrettanto, quello gli alza il medio e allora l’Astratto, mostrando sempre i muscoli, si inginocchia ai piedi taccati del Nano piagnucolando un “ti preeeego”…veramente penoso. Se veramente fosse VuolterTaffazzi, con tanto di bottiglia, a dover riscattare il governo, direi che la sinistra sta messa male.

Insomma quello che appare chiaro e che il PD nonostante i cambiamenti che ha fatto, o dice di aver fatto, ha conservato un valore importante della sinistra : L’Autolesionismo.

LA SALMA VENDE BENE…SI SA’

Informazione 7/1/2008



I fedeli si indignano….finalmente !
mi nasce spontaneo dire. Succede che a San Giovanni Rotondo i devoti di Padre Pio si oppongono al trasferimento della salma del santo, dalla tomba sita nella chiesa di Santa Maria delle Grazie a quella del nuovo Tempio stile Gardaland progettata da Renzo Piano.

Prima del trasferimento la salma sarà esposta al pubblico.sai com’è visto il successo avuto con Giovanni II hanno deciso di esportare lo show…non si esclude che gli faccia visita Whoitila, così da poter avere un successo doppio. I fedeli insomma insorgono, ritengono che la cosa sia a solo fine economico, e non si lasciano convincere dai vescovi anzi dicono anche che i parenti in vita del santo non sono d’accordo con la cosa.

Meglio tardi che mai, la gente comincia ad accorgersi che il Vaticanos.p.a. non si occupa più di religione ma di “business religioso”, che oramai è lontano dalla gente. Padre Pio in vita aveva raccolto soldi, non per finanziare chiese-attrazione, ma bensì per costruire un ospedale….una bestemmia quasi per il Vaticanos.p.a. che non può guadagnarci. Basta vedere gli investimenti degli ultimi anni della chiesa che da vera e propria azienda diversifica gli investimenti :

COMPAGNIA DELLE OPERE, con la collaborazione politica dell’InsulsoCasini, in pratica è una specie di unione di aziende di vari settori, molte delle quali sono piccole aziende che hanno dipendenti, se non in nero, con contratti a tempo molto ma molto determinato….e poi il Bossinbianco si lamenta della globalizzazione.

AEREI, nel 2007 hanno concluso un accordo con la Mistral Air di Poste Italiane per una propria linea di volo che porti i pellegrini nei santuari, gli aerei, ovviamente personalizzati mica fanno i barboni recano sulla fiancata la scritta "Cerco il tuo volto Signore"….e se cade lo vedranno aggiungerei io. Evidentemente non bastava spennare il pol…ehm il pellegrino in loco, ma vogliono prendersi pure i pochi euri del viaggio.

MERCHANDISING, è il settore più visibile a tutti, da immagini a magliette statuine e rosari di tutti i tipi e colori, e a prezzi alti. Proprio padre Pio è uno dei più gettonati…e pensare che lui in vita non era d’accordo a lucrare sulla sua immagine. Una volta mi capita un immagine del santo con attaccato un pezzo della sua tunica, le scritte sulla foto, una volta c’erano le preghiere, garantivano l’autenticità della tonaca di Padre Pio….ma dico io, che sono dotato di intelletto, quanto cazzo è grande sta’ tunica ?

ALBERGHI, anche lì hanno investito, a Roma ce ne sono molti e sono gestiti da suore (mano d’opera gratuita) e non pagando l’ICI possono fare prezzi stracciati (concorrenza sleale).

APPARTAMENTI, ovviamente come per il monopoli, non dici albergo senza casa, si stima che a Roma quattro immobili (appartamenti) su dieci appartengono al Vaticanos.p.a., e anche lì non paga l’ICI, quello tocca pagarlo a noi ricchi non a loro poveri

E poi sono tanti ancora i vari investimenti, senza citare RadioVaticano, la quale è l’unica radio capace di farti vedere Dio…basta avvicinarsi alle sue antenne nocive. Il tutto è finanziato anche dall’8x1000, quindi il nostro culo viene sempre abbondantemente usato.

E’ logico quindi che una chiesa così impegnata nel fatturato, dove si è visto mai un ente religioso agire così, non tratti temi attuali con serietà e trascuri alcuni parroci come : Alex Zanotelli, Don Pino Puglisi, Don Luigi Merola, Don Ciotti e altri….gente che ha lottato e che lotta insieme ai fedeli e non, per portare giustizia, per schierarsi contro le mafie e gli interessi economici che stanno incatenando il popolo. Non c’è spazio per loro….a meno che non abbiano in mente un nuovo business.