.
Annunci online

SOGNO O SON DESTRO?

Satira di difesa 1/4/2009

E' un sogno, uno strano sogno, viaggiavo a bordo di una lingua biforcuta su un mare di menzogne con me c'era un branco di esaltati che invocavano un certo Silvio, ma non riuscivo a capire. Il timoniere della lingua era Emilio Fede, traghettava gente da una sponda all'altra del mare, “come Caronte” pensai ma molti lo chiamavano Carogna . Il sogno era confuso, non capivo che differenza c'era tra le due terre, sembravano simili ma diverse. Su una c'era la torre di Pisa e sull'altra pure ma in questo caso la torre veniva tenuta da un enorme statua di un nano a cavallo con una corona in testa ( del cavallo).


Il sogno era confuso ma ad un certo punto capii le due terre erano le stesse ma in tempi diversi. La conferma di ciò la ebbi dal Carogn...Caronte, quando attraccava sulla terra della Torre di Pisa strana egli invecchiava e perdeva i benefici della plastica facciale assomigliando ad Andreotti. Scesi su quella strana terra del futuro, chiusi un attimo gli occhi e quando li riaprii ero nel Duomo di Milano situato ad Acerra. Entrai e vidi che San Gennaro scioglieva il sangue di un fedele a caso tanto per dare una novità. Ad un certo punto un urlo : “Miiraaacolo, ho una visioneeeee”, era la Madonna che aveva visto dei pastorelli che con la Social Card riuscivano a comprare qualcosa, un vero miracolo.

In un angolo del Duomo di Milano ad Acerra vidi Formigoni, preso da una libidine repressa per anni, stuprare una vacca dalla testa di Ferrara, qui sovviene un dubbio: La vacca era una porca, o è la porca ad essere una carfa..ehm vacca?


Il sogno era confuso strano, chiusi gli occhi li riaprii mi trovavo a Lampedusa, in provincia di Tripoli, qui gli stranieri e i lampedusani tenevano prigionieri i poliziotti, e li lavavano con rigurgiti di balene che passavano di li, era comunque meglio di come li trattavano i poliziotti prima. Chiusi gli occhi, li riaprii e mi trovai a Bergamo. Da qualche giorno era caduto il muro che divideva Bergamo Alta e Bergamo Bassa, e la gente festeggiava.


C'erano maiali vestiti di verde che portavano al guinzaglio leghisti nudi, i maiali gridavano “viva la seccessione” con accento barese, mi cadde in mano una copia della Padania che diceva : “La Lega ha ottenuto la seccessione, Bergamo sarà indipendente da Saturno”, una copia della “Repubblica” che si trovava a terra titolava: “Entro sei mesi tutti i terrestri saranno trasferiti su Saturno”. << E' una vittoria di Pirro>> dissi, << No è una vittoria del cazzo>> disse il fantasma di Lenin travestito da Cicchitto. Ma i festeggiamenti continuavano e i maiali stappavano bottiglie sotto la statua di Calderoli a Cavallo....di un maiale, almeno così pareva a me, ma guardando bene era il contrario . Per un errore dello scultore il maiale era in groppa a Calderoli.


Chiusi gli occhi, li riaprii e mi trovavo a Palazzo Chigi, un elefante travestito da corazziere mi disse << Buongiorno sua eminenza l'aspetta, prenda quel corridoio >>. Un corridoi lunghissimo, che grazie ad una legge che permetteva l'ampliamento, collegava Palazzo Chigi di Roma con la Villa S. Martino di Arcore. Nel corridoio c'erano tutti i mezzo busti dei padri fondatori e di personalità importanti, c'erano : Mussolini, De Gasperi, Cavour, Uan di Bim Bum Bam, Garibaldi, Mazzini, Ezio Greggio, le Tette di Colpo Grosso, De Nicola, Riina, Einaudi, la Gelmini, la Carfagna e la Carlucci a loro chissà perchè il mezzo busto era fatto dalla pancia in giù..bah


Entrai in un enorme salone con un trono altrettanto enorme fatto in oro, legno di Fassino e baffi di D'Alema, insomma una cosetta fine. Dal trono si vedeva un puntino nero muoversi, mi avvicinai per vedere meglio calpestando tappeti in pelle di Bondi, superai una teca dove era conservato il primo parrucchino del Nano mummificato. E alla fine lo vidi nella sua grandezza...oddio non esageriamo lo vidi li solo e piangente che stava per parlarmi....


Ma il sogno finì.

CASA DI CURA MONTECITORIO

Satira di difesa 2 29/11/2007

Ormai non e' politica, ma follia pura. Come chiamare altrimenti la messa in scena che si sta' vedendo nelle ultime ore.

Il DuodelCaz DiIiberto-Giordano non sono d'accordo col welfare, ma lo votano ( la poltrona e' sempre la poltrona ) salvo poi chiedere la verifica in parlamento. La logica se ne andata a farsi benedire, come spiegare questi continui calci nelle palle che il governo si da' da solo, il popolo italico ormai assiste allibito alle continue novità di quel enorme centro di igiene mentale che si chiama Montecitorio.

Ovviamente si parla di pazzi, come non citare il porta bandiera, il Nanodelleliberta'(sue) oramai e' alle strette ha fatto la cazzata e non sà come rimediare, ma lui e' fatto così sabato scorso portato dall'entusiasmo fonda un partito con la stessa facilità con la quale noi facciamo una scorreggia, ma la puzza e' la stessa.

Il problema e' che non ha avvisato nessuno di questa novità, e i suoi si sono incazzati. E quindi anche lui e' un continuo sciogliere e non sciogliere, in realtà l'unica cosa che ha sciolto e' il sacco scrotale degli italiani. Infine il Gerarca (Fini) ha le idee chiare sul futuro della destra, ma nessuno lo riesce a capire, a parte le solite bagianate dette a Matrixciana.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. forza italia fiducia welfare

permalink | inviato da Liberazona il 29/11/2007 alle 14:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

APPUNTO E NON NE PARLIAMO !

Satira di difesa 24/11/2007


Ultimamente sembra di vivere in un film di Totò e Peppino, quando il primo non voleva far sapere qualcosa agli altri ma Peppino insisteva per parlarne Totò diceva << Appunto e non ne parliamo.>>.

Sembra che la cosa si rispecchi sulla nostra televisione quando si affronta l’argomento Mafia-Camorra-‘Ngrangheta, qualcuno dice “Parliamo della terribile mafia”, ma la risposta di chi decide è “Appunto non ne parliamo”.

Ma si sà il mafioso è persona umile non vuole che se ne parli del suo operato, non cerca la notorietà, mica è un Costantino qualsiasi, no lui vuole lavorare nel silenzio, e la televisione sembra accontentarlo. Immagino il CDA Rai quando stavano per mandare in onda la fiction “La Vita Rubata” avranno pensato: “ma questi vogliono fare informazione…sono pazzi!” , la fiction si deve occupare di storia (con la “s” piccola, viste le imprecisioni) oppure di pallosissime storie d’amore, con l’unico obbiettivo di far addormentare il telespettatore dopo la sigla iniziale, storie ambientate o secoli fà o su navi.

Tutto ma non la Mafia, c’è il rischio che la gente capisca, o addirittura si opponga, vorremmo mica diventare un paese normale. E così dopo aver censurato documentari sulle cosche o programmi giornalistici tocca alle fiction. Ovviamente la politica fa finta di niente, data la paura che hanno dello sputtanamento mediatico che possono riceve rendendo note le loro collaborazioni mafiose….Giulio il GobbodiNotreSenato insegna.

Non fai in tempo a dire “Che schifo”, che il Nanodellelibertà(sue) ne fa un’altra delle sue, ormai non riesco a chiudere un post senza il Nano, è diventata una maledizione….porca miseria.

Visti i problemi di Dell’Utri (l’uomo che sussurrava agli stallieri…mafiosi ovviamente) con il processo (condanna in primo grado), cosa ti pensa il Nanodellelibertà butta giù una difesa pubblica del colluso senatore, ovviamente a modo suo farcendolo di assurde vaccate come solo lui le può dire senza ridere. La difesa scatta anche per Mangano, che secondo lui era un onesto cittadino, non conta la condanna per mafia o gli omicidi commessi o il fatto che rapisse gli stessi amici del cavaliere Nano o che contrattava acquisto di cocaina con lo stesso verginello Dell’Utri ....no per lui è innocente quindi stop ai processi.

Ovviamente la difesa chiude con il solito attacco ai giudici, ma lì non c’è niente di nuovo le solite cose, il repertorio non è stato molto rinnovato in questi anni.

Ma dico io ci saranno degli elettori onesti del Nanodellelibertà, è logico la statistica dice di sì e non parlo solo di quelli che per sbaglio hanno barrato la casella, ma allora perché non si ribellano a questa e alle tante emerite minchiate che dice il loro leader, darà fastidio o no il fatto che il loro rappresentante politico ostenti amicizie mafiose senza vergognarsi, ma addirittura difendendoli.

Forzisti di tutto il mondo…..fuggite !

E SILVIO NON CI STA'

Satira di difesa 2 19/11/2007

E il Nanodelleliberta'(sue), non ci sta e che cosa s'inventa' ? Un nuovo partito ! Ne avevamo proprio bisogno, ci voleva.

Ovviamente i giornalisti s'inchinano al Nanodelleliberta'(sue) presentano la cosa come fosse un evento mondiale, ma semplicemente e' un cambio di nome del partito...semplice..niente di speciale..oddio a parte il fatto che un personaggio del genere sia in politica e non in galera..per il resto niente di speciale.

Quello che piu' fa vomitare del Nanodelleliberta'(sue) e lo smodato e criminoso uso che fa' della parola " liberta' ", e' come sentir dire da Riina " pace " mentre massacra un passante. Il Nanodelleliberta'(sue) devo dire che si lancia in una impresa molto democratica, cioe' lui fonda un partito da solo e chiede agli altri (An-Lega-UDC) di entrarci obbligatoriamente,…..costui e' uno statista.

Che sia veramente con l'acqua alla gola? Magari ! Spero solo che non ci sia acqua ma tanta m...(Lascio a libera immaginazione).