.
Annunci online

IL LEGITTIMO IMPEDIMENTO DELL'UTILIZZATORE

Satira di difesa 7/2/2010

Negli ultimi quindici anni, l'unica vera grande opera compiuta nel nostro paese è l'enorme scavo che si sta facendo dopo aver, anni fa, toccato il fondo. Team di speleologi, tra i quali spiccano intelligenze come quelle di Ghedini, Pecorella, Frattini, Topo Gigio (che è il più lucido), Calderoli e chi più ne ha più ne metta. Questi figuri, dediti al culto del Papi, ormai si sono specializzati ed a botte di leggi decreti e lodi stanno allungando sempre di più il limite del fondo.

L'ultima genialata è il “Legittimo Impedimento”, norma che già c'era ed era a discrezione del giudice, ma la modifica riguarda la possibilità di poter legittimare tutte le assenze, anche le più stupide, e a farsi garante della “giustificazione” sarà la presidenza del consiglio. Si avete capito bene, in pratica Silvio Il Breve si trova l'impedimento per non andare al processo, c'è sempre un dittatore nel globo terraqueo abbandonato da tutti da andare a trovare, si fa la giustifica e ci metterà la garanzia “di validità” dell'impedimento.

Qualcuno dice che sia una norma “di civiltà”, non si capisce però di quale forse unna o vichinga, ma in generale credo sia giusta, un capo di stato è molto impegnato, ha tanti oneri da mantenere, se Silvio il Breve andasse ai processi poi a troie quando ci va? E a fare campagna elettorale per le regioni, a fare il fesso alle visite di stato, a importunare operaie russe, a farsi fare la leccatina di chiappe quotidiana da Bonaiuti, quando le fa queste cose?

Durante la puntata di Annozero Adenoide Ghedini spiazza tutti, i famosi soldi per i cantieri degli anni'70 di Ciuffone da Arcore avrebbero una spiegazione chiara, durante la sua spiegazione Adenoide si meravigliava che nessuno sapesse “è tutto qui nelle carte”, una domanda mi sovviene se è tutto chiaro perché non portano le carte in tribunale? Perché il suo cliente si rifiuta di dire da dove sono stati presi i soldi per un cantiere che costava 500 milioni di lire al giorno, e a detta del caro Adenoide senza mai avere uno scoperto in banca ?

Infine in questa settimana si è sempre più diffusa, in ambienti del Partito Della Libertà su Cauzione, la vera spiegazione del caso D'Addario e zoccole varie aviotrasportate in villa e palazzi vari. Secondo l'intelligence guidata da persone lucide come il direttore di “Panorama” Giorgio Mulè, il quale ha scoperto la lobby fatta da: prostitute comuniste, politici, magistrati rossi gay e profilattici sovversivi, i quali hanno messo su un vero e proprio complotto contro Silvio Il Breve. Resta da capire perché poi lo stesso Ciuffone da Arcore abbia ammesso di essere andato a mignotte, la famosa dichiarazione “non sono un santo”.

Comunque anche è vero un complotto c'è, solo che l'illuminato direttore ha sbagliato i soggetti che l'hanno ordito, in realtà il complotto è stato organizzato da un unico soggetto : il Pene di Berlusconi. Ebbene si forse non sapete che il Pene di Berlusconi da sempre cerca di screditare il suo propretario, il Pene di B è comunista si è inscritto alla sezione del PCI di Abbiate Grasso il 26 gennaio 1978, lo stesso giorno in cui il suo proprietario si inscriveva alla loggia massonica P2.

Il complotto del cazzo (di B) è stato condotto magistralmente dal pene medesimo , infatti è lui che chiamava Tarantini quando B dormiva, e sempre il cazzo organizzava i pallet di gnocca da spostare con appositi muletti in questa o quella villa. B purtroppo non sapeva niente, e spesso, quando era in intimità con la D'Addario, si opponeva ma il suo cazzo lo obbligava. Purtroppo nelle registrazioni non si sente questa sua opposizione dato che il registratore è di fabbricazione sovietica, quindi tarato per non registrare la sua opposizione.

Quindi è da allora che il Pene di B ha preso il sopravvento sul suo capo e adesso si spiegano le leggi del cazzo che si stanno facendo in questi mesi, è sempre lui il Pene che le scrive apposta sbagliate per far sfigurare Ciuffone, il quale poi è costretto a beneficiare di questi provvedimenti. E per non parlare di quando Il Cazzo di B sceglie le ministre o candidate alle varie elezioni.....


SANTO SILVIO APROSTATA.

Satira di difesa 23/7/2009

E' difficile fare satira in questi momenti, come fai quando il soggetto vittima è peggio di ogni immaginazione. In pratica Puffo Puttaniere, il nostro vizioso premier, ha ammesso che tra un vertice internazionale e l'altro è sovente frequentare, anche nel letto di Putin, signorine, le quali oggi sono chiamate escort ma qualche anno fa le avremmo tranquillamente chiamate mignotte.


Ovviamente necessita bloccare la legge contro la prostituzione, tanto comunque non la rispetterebbe, ma sarebbe imbarazzante farsi beccare con l'uccello di fuori, su una statale con BingoBondi che glielo sistema facendogli la solita siringhina di viagra extra declamando poesie. Ogni giorno che passa, questo governo prende sempre più la forma di un film di Alvaro Vitali, c'è sempre il vecchio zozzone se ci fate caso. Ed infatti pare che nella nuova riforma della scuola sia prevista, per ogni classe, la maestra con la minigonna succinta e il bambino che allunga la mano. Già pronti, per fare da esempio, la Pia Carfagna e Brunettolo.


Cambierà, si suppone, anche la linea dei fedelissimi berluscaz, questo manipolo di deviati mentali sempre pronti a difendere il capo qualsiasi cosa faccia. Infatti se Ciuffone di se stesso dice che “non è un santo”, cose ovvie, Ghedini si è già iniettato la solita dose di metadone per sparare la dichiarazione-vaccata pazzesca. Voci di corridoio dicono che inizi così : “ E' un figlio di puttana ma è il migliore cazzo!!”, si prospettano risate insomma.


Un po' in crisi Sorriso di Morte Cicchitto, il quale non sapendo che dire in difesa di Ciuffone, preferisce andare a presentazioni di libri sulla vita di leader politici israeliani, insomma l'omino è con l'acqua alla gola. Male anche NeuroneGasparri da quando si è visto fare allo specchio un espressione intelligente è in shock, non se lo aspettava. Bonaiuti invece ha lubrificato bene la lingua , pare che il lubrificante provenga da una ditta austriaca, già fornitrice di Rossella, che lo ricava dal sudore dei maiali secessionisti. Paolo avrebbe già detto ad alcuni giornalisti “Eh vabbeh ma chi non si è mai fatto frustare da una prostituta a casa di Bush....ops...non ho mai detto quello che ho detto”.


I telegiornali invece ignorano quasi totalmente la vicenda, anche dopo l'uscita degli audio degli incontri, alcuni tg sono talmente criptici che presentano la notizia così “ Il vecchio falco si è fatto beccare con la fava mentre le fragole sono rosse e la vecchia è nellìorto”. A parte Minzolini sottolinierei il fedele Mimun.


Costui fa quotidianamente anche peggio del suo collega del tg1, e addirittura anche peggio di quando il tg1 lo dirigeva lui. Per errore sabato vidi il tg5, il quale informava il popolo italiano di veri e propri scoop. La prima parte era piene di suicidi e omicidi ai quali vengono dedicati servizzi lunghi non si capisce per quale motivo, invece di rispettare l'intimità delle famiglie colpite. La seconda parte è un capolavoro.


Prima notizia: In Italia si mangia l'anguria, ebbene si dopo 50 anni se ne sono accorti, segue servizio dell'inviato che ci informa che in Italia si vende l'anguria, addirittura dal fruttivendolo e in strada, è buona “piena d'acqua e non fa ingrassare”, ci mancava solo che ci dicessero “è rossa con la buccia verde” .

Seconda notizia: Milano Marittima è la meta preferita dei vip ( il “sti' cazzi è d'obbligo”) ma anche qui segue servizio, dove per vip si intende quei derelitti umani che frequentano divani televisivi con non si sa quali meriti, o almeno si posso immaginare nel caso delle donne.


Terza notizia: Angolo cucina, cuochi che con fare da filosofi parlano di fusilli e altri piatti, ovviamente lungo servizio anche qui con voce entusiasta che parla di primati dell'Italia eccetera, non si capisce ovviamente come mai quel giorno il tortellino o la fettuccina meritassero un menzione, forse perché pur di non parlare della realtà tutto fa brodo.

QUALCUNO LO SPENGA PER CARITA’

Pensiero Orrendo nasce un poco strisciando 18/6/2009

“Qualsiasi ricostruzione si possa ipotizzare, ancorché fossero vere le indicazioni di questa ragazza, il premier sarebbe l’utilizzatore finale e quindi mai penalmente punibile” (Niccolo Ghedini - avvocato di Berlusconi e parlamentare – parla delle indagini della Procura di Bari per mazzette e sfruttamento della prostituzione, 17 giugno 2009).

 

“Credo che il presidente del Consiglio abbia individuato in uno schema giornalistico-mediatico quantomeno la fase terminale di questa vicenda, ovvero ritiene che l'utilizzo e l'amplificazione di eventi, che di per sé sarebbero neutri facendoli diventare oggetto di campagna politica, sia qualcosa che vada al di fuori della normalità. Ed è per questo che parla in maniera atecnica di eversione" (Niccolo Ghedini - avvocato di Berlusconi e parlamentare – delira, Affaritaliani.it 15 giugno 2009)

 

“Non è casuale che l’avvocato (Giommaria Uggias-ndr) che difende Zappadu sia un eurodeputato dell’Italia dei Valori di Antonio Di Pietro. C’è una doppia veste – avvocato e parlamentare – che non si dovrebbe confondere.” ( Niccolo Ghedini - avvocato di Berlusconi e parlamentare – parla delle foto di Villa Certosa , Repubblica 13 giugno 2009).