.
Annunci online

BALLE SPAZIALI...ANZI AEREE.

Satira di difesa 2 22/4/2008



Una brutta notizia, Putin non si è preso il Bagaglino quindi tocca sorbirci sta’ spremitura di palle anche per quest’anno. Per quanto riguarda invece il caso umano Apicella, è stato scritturato dal Teatro Stabile di Mosca, il maestro canterà per beneficenza ai sordomuti moscoviti ricoverati nella clinica “ I Beati Leninisti”.

Intanto AirFrance fa quello che, tristemente, fanno tutti gli investitori nel nostro paese…scappa ! Si sentono parole assurde per giustificare l’ennesimo fallimento della nostra politica (tutta), alcuni parlano di condizioni inaccettabili da parte dei francesi, alti invece svelavano che in realtà i francesi voleva acquistare Alitalia con l’intento di smontarla, e altre baggianate del genere. In realtà il guaio è che nel nostro paese gente che investe con i propri soldi senza indebitare le società acquistate, è vista come un pericoloso delinquente approfittatore. Spinetta dava una certa garanzia, dato che aveva già fatto risorgere la compagnia francese portandola in attivo, non contento ha acquistato l’olandese KLM, anch’essa indebitata ed anch’essa resuscitata, ed era disposto ad investire quasi 150milioni di euro per Alitalia, e come se non bastasse questo manager guadagna molto meno del penoso Cimoli, come ben noto assunto con stipendio di 2milioni di euro annui per far fallire la sua compagnia.

Insomma stiamo assistendo alle previsioni del Nanodellelibertà(sue), oggi il governo ha dato l’ok per i 300milioni di prestito ponte. che parte da Malpensa ed arriva in campata unica ad Arcore, permettendo al CiuffoneArcoretano di poterci mettere le manine. Intanto il Nanopremier è impegnato nella formazione della squadra di governo, che aveva già pronta, ma sta tardando a presentarla per sfizio tanto per fare suspense.

Nel PD invece è un po’ come “La Sagra Della Stronzata”, ogni giorno qualcuno trova un idea, ovvero la stronzata, per risollevare le sorti del partito che sia il “PD padano” o cose simili. C’è questa rincorsa ad assomigliare alla Lega Nord, al voler riallacciare i rapporti con la gente del ceto medio e basso. Il guaio di questa dirigenza di sinistra è che non ricorda niente del suo passato, la Lega non ha fatto altro che usare lo stesso sistema del PCI, all’AstrattoWalter “la casa del popolo” ricorda niente ? Quello è uno dei tanti sistemi che usava il partito comunista per parlare alla gente, per capirne gli umori e le esigenze, parole oramai sconosciute a questa sinistra da salotto. Che dire la sinistra continua ad arrovellarsi per trovare una soluzione che già ha in casa, insomma il solito martellarsi sui coglioni.





P.S. Notare come Cuffaro si impegni sempre di più nel fare il moralista, ultima esibizione ad “Exit” su la7, purtroppo la presentatrice D’Amico non gli ricorda della sua condanna per mafia, ma per fortuna ci pensa Sonia Alfano presente come ospite in studio.

SIA CHIARO MI SACRIFICO PER LA PATRIA.

Satira di difesa 2 22/3/2008



Ci sono delle volte in cui il Nanodellelibertà(sue) si morderebbe la lingua, uno di questi casi è la fantasiosa panzana messa su per il caso Alitalia, se si potesse leggere nei pensieri dello statista rinfoltito sicuramente sentiremmo un “chi me lo ha fatto fare” grande quanto un palazzo. Il Nano spara la solita menzogna per farsi bello in campagna elettorale e quindi crea una irreale cordata italiana che voleva comprare Alitalia, ma è stata estromessa dai comunisti al governo, stavolta non se la cava facilmente l’ha detta grossa e visto che il fatto è serio gli chiedono spiegazioni e per sua sfortuna la cosa non cade lì, Tanto è vero che neanche la sarta Bonaiuti riesce a mettere la solita pezza all’ennesima stronzata detta dal principale.

Succede quindi che gli chiedono di questa misteriosa cordata e allora ecco che continua il lavoro di fantasia, tra i validi capitalisti pronti per la patria, ad investire nel buco nero di Alitalia, uno sicuro è il figlio PierSilvio, giusto per aumentare un po’ il conflitto d’interesse, e poi delle banche come l’Intesa, la quale smentisce subito e dice di non saperne niente, ma è probabile che siano dei bugiardi comunisti complottisti. Comunque il cavaliere è alle strette e adesso deve fare qualcosa, insomma come ha già fatto con il PDL creato una sera all’improvviso da una vaccata detta, e garantisce al paese e ai dipendenti della compagnia di bandiera : << mi impegno io , quindi si farà >> e giù tutti a toccarsi.

Il problema è proprio questo, già se ne occupato lui per questo la situazione è disastrosa, in cinque anni di governo le persone messe a dirigere Alitalia sono state Mengozzi, Bonomi e Cimoli, i quali hanno accompagnato l’azienda sul baratro e l’hanno abbandonata, alcuni come Cimoli prendendosi una liquidazione di circa 5 milioni di euro, per il buon lavoro svolto. Il fatto è che se oggi c’è solo Airfrance è perché è l’unica che riesce a mettere tutto il capitale per acquistare Alitalia, e cioè quasi 3 miliardi di euro, 140 milioni per l’acquisto e il resto per pagare i debiti, è questo che non viene mai detto. AirOne non ha i soldi per farlo dato che con tutta la copertura dell’Intesa non arrivava neanche ai 140 milioni necessari.

In Italia abbiamo i soliti capitalisti con le pezze al culo o come dice il filosofo Ricucci : << So’ tutti froci col culo degli altri >>, abbiamo i capitalisti che comprano con soldi delle banche e scaricano il debito sull’azienda acquistata. Infatti il NanoconleAli ha subito chiarito l’eventuale piano aziendale , e cioè da vero capitalista vuole 300 milioni dallo Stato per “sacrificarsi” e prendere anche gli aerei con il minimo della spesa…oh per i malpensanti, ringraziatelo lo ha fatto per l’Italia.