.
Annunci online

FEDELE ALLA LINEA SEMPRE !

Informazione 14/3/2008



Se fossimo in una rubrica di Mai Dire Gol questo spazio si chiamerebbe “Confalonieri : un uomo un perché”. Il caro FedeleSempre fà un piccolo show durante la presentazione del bilancio della società di cui e presidente, per gli alieni che fossero ancora all’oscuro trattasi di Mediaset.

FedeleSempre si lancia in uno spettacolino imbarazzante, ma cosa aspettarsi dopo tanti anni di gavetta appresso al Nanodellelibertà(sue), adesso tocca a lui, bene il PianistaSull’Osceno dà una visione tutta sua del mondo e della legge, di come rispettarla e di come interpretare le sentenze, ovviamente è un modo di vedere tipico dei pazzi o di chi comunque appartiene alla Banda delle Libertà.

La sagra della minchiata inizia dopo una dettagliata presentazione del bilancio, un giornalista gli chiede un opinione sul caso Europa7 e relativa sentenza della Corte Europea, ebbene FedeleSempre dice : che non ci saranno conseguenze per il suo gruppo - o sarebbe meglio definirlo cosca ? – , che la sentenza non impone a Mediaset di rinunciare a Rete4 e che al massimo è previsto un piccolo risarcimento a Europa7, e qui inizia a denigrare il proprietario Di Stefano trattandolo come un criminale schifoso che non merita rispetto – d’altronde perchè rispettare uno che fa l’imprenditore onestamente senza neanche telefonare a un mafioso, che schifo ! - .

Nel mondo perfetto situato nella calotta cranica di FedeleSempre sarebbe tutto bello se non ci fosse quella stronza della Realtà, infatti delle deliranti affermazioni del PianistaSull’Osceno è vero l’opposto, è cioè che la sentenza della corte euopea, come già quella della corte costituzionale italiana, dicono che la legge italiana prevede che un privato abbia solo due televisioni, quindi a Rete4 viene tolta la concessione per la trasmissione (1994) e le viene imposto di liberare le frequenze a favore di Europa 7, la quale riesce a ottenere nel 1999 la concessione e per di più onestamente ! forse è per questo che Confalonieri non riesce a capire, dalle sue parti “onesta : trattasi di termine ignoto e soggetto a molte interpretazioni”.

Ma il PianistaSull’Osceno non si ferma qui, come solo il suo capo sa fare, inizia ad inanellare una serie interminabile di stronzate una tra tante : << Mediaset sarebbe pronta all’acquisto di Telecom, ma la politica non vuole… >> …uff Fedele non confondere, è la legge che non vuole non la politica…dipendesse da lei saremmo freschi, già il Nano possiede tre reti, una abusiva, tu vuoi arrivare addirittura a cinque !

Ah se solo si desse più importanza a libri come il Codice civile/penale, invece viene trattato peggio del libro delle barzellette scritto da Totti.

P.S. Ho volutamente evitato di parlare dell’ultimo strafalcione del Nano, per rispetto dei lavoratori, e della loro intelligenza.

NON SPIATEMI MENTRE DELINQUO !

Satira di difesa 3 21/12/2007

L’indomani del caso Saccà è tutto un indignarsi, un gridare allo scandalo, ovviamente non per il fatto che la RAI è un puttanaio al servizio politico, oppure per il fatto che il Nanodellelibertà(sue) corrompesse senatori….eh no ! La polemica riguarda l’aver pubblicato le intercettazioni, quindi di aver informato la gente.

In difesa dell’ennesimo squallore scattano i soliti personaggi viscidi, quelli che sono ipocriti cattolici, quelli che sguazzano nella pasta fatta di mafia, affari e politica e che non hanno vergogna a farsi vedere in compagnia di un criminale…insomma i democristiani e della specie più schifosa. Ne cito giusto qualcuno tra i tanti, scartando i vari Cicchitti e Schifani sparsi a destra.

L’InsulsoCasini dice che le intercettazioni sono uno squallore e che non si dovrebbero pubblicare…e certo altrimenti la festa finisce, e poi non vuole che qualcuno ascolti mentre parla con il suo transessuale di fiducia.

Ovviamente non ci può essere letame senza il ministro dell’ingiustizia Pastella, il quale parte in difesa dei cittadini chiedendo una legge sulla privacy……oh come è premuroso….quasi mi commuovo….non serve fare una nuova legge basterebbe non delinquere…ma vallo a spiegare al cinghialotto ceppalonico.

Anche l’InFausto Bertinotti, che oltre alla solita opinione rilasciata sulle morti bianche, fa dichiarazioni dando il rassicurante colpo al cerchio e quello alla botte, cioè condanna un po’ il DuoinLove e un po’ le pubblicazioni, giusto per distinguersi un po’….ragazzi è sempre la sinistra radicale…o no ?

Gli unici che si distinguono un po’ sono Gentiloni e il GerarcaFini, i quali esprimono dichiarazioni totali di condanna alla politica sporca. Beh almeno un po’ di buon senso è rimasto.

SE TELEFONANDO….IO DOVESSI SPUTTANANDO

Satira di difesa 2 20/12/2007



Ehhhh il Nanodellelibertà(sue) se non ci fosse lui, come passeremo le nostre giornate ?....sicuramente meglio ! Ormai non sa più che dire e le sue dichiarazioni, dopo la pubblicazione delle telefonate con Saccà, risultano ancora più folli, insensate e false del solito…..sembra incredibile ! E’ adorabile Saccà al telefono, sembrava quasi di sentire il rumore della schiena mentre si pega, un po’ alla Alberto Sordi, “Si signor commendatore” “Ai suoi ordini”, e si piegava…..ha pure detto che il Nano era “la persona più onesta che conosceva”…..ma che gente frequenta ?

Il Nanodellelibertà(sue) aveva detto di non aveva mai esercitato controllo in RAI, eppure è strano non è più presidente del consiglio ma esercitava comunque la sua influenza nella tv di stato, senza contare il fatto che c’erano ancora i consiglieri nominati da lui. Dice che in RAI sono tutti raccomandati, e chi meglio di lui può dirlo che ne aveva piazzata di gente, non dimentichiamo il MetreMimun, il quale ha meritato la promozione a direttore del TG5 per i servigi resi al TG1, trattasi quindi di promozione sul campo, un po’ come per i generali di una volta.

E sì il MetreMimun se l’è sudata quella poltrona, ne ha dovute fare di schifezze al TG1 dal taglia e cuci del pubblico al discorso del Nano all’Onu, all’altro taglio che lo ha reso noto anche all’estero (ovviamente in negativo) non so se ricordate il Kapò che il Nanodellelibertà(sue) rivolse ad un parlamentare della UE, il TG1 fù l’unico tg del globo a tagliare l’audio mentre pronunciava quelle demenziali parole. Pensate il MetreMimun è andato a sostituire Rossella…..dico !!!!!......uno che definirlo servo è poco…..si può dire che è un prostituito…..visto la quantità di peli che ha in bocca.

Quello che stupisce di più….o che non stupisce di più…è che da noi non succede niente, una cosa del genere in un paese serio……..ops… dimenticavo, questo è l’ennesimo capitolo della triste storia del nostro paese.