.
Annunci online

PACCO, DOPPIO PACCO E CONTROBROGLIO.

Satira di difesa 2 18/3/2008



Ormai è tradizione, e si sa le tradizioni sono sacre e vanno rispettate, così anche per questa tornata elettorale ci ritroviamo il Nanodellelibertà(sue) che annuncia di nuovo i brogli, il Nano sa per certo che avvengano, ma come al solito non sa come, visto che se le castronerie che dice fossero vere dovrebbe denunciarlo alle autorità.

Nel PDL siamo alla riproposizione del vecchio e conosciutissimo repertorio di battute: da una parte c’è l’anziano capo comico, il Nano, che sforna le sue vecchie promesse e vaneggia di obbiettivi raggiunti dal suo governo, per quelli non raggiunti è colpa di quel belzebù dell’InsulsoCasini; dall’altra parte abbiamo gli altri clown detti i “Condannati in Libertà”, tipo Tremonopoli, che con facce da culo mai viste in tv ripromettono di non fare condoni e altre belle schifezze, dimenticando di averle già fatte prima con relative promesse.

Ad un PDL inascoltabile risponde un PD , quest’ultimo dopo averlo ascoltato per bocca dell’AstrattoWalter pone a tutti un grave quesito : Ma che cazzo ha detto ?. L’Astratto continua il suo tour in giro per la penisola nel segno del cambiamento, c’è gente che ormai rimpiange i vecchi tempi in cui a disturbarti a casa erano i testimoni di Geova, oggi ti puoi ritrovare un segretario fuori la porta che pretende un pasto caldo.

Come non concludere con l’InsulsoCasini, anche lui bravissimo a denunciare le schifezze fatte dal Nano, purtroppo dimentica che c’era anche lui a farle. Insomma più che una campagna elettorale sembra una gara di “la sai l’ultima ?” , vince chi la spara più grossa.


DONNE E’ ARRIVATO L’ARROTINO, RICICLIAMO IDEOLOGIE.

Satira di difesa 8/2/2008



Per due partiti che muoiono c’è ne uno che nasce, ebbene si finalmente sappiamo cos’è il Popolo delle Libertà, è l’insieme di An e Forza Italia, i quali democraticamente si sono uniti in un nuovo partito senza dire niente a nessuno. A che serve infatti spiegare ai propri elettori il bisogno di fondersi in una nuova forza politica, fare assemblee costituenti o addirittura far partecipare il popolo con delle primarie o a dibattiti pubblici. NOO cose vecchie, si fa un bel comunicato stampa dove si dice : siamo fusi stop….tra l’altro l’avevano capito tutti che erano fusi e da parecchio anche. Avevano dimenticato di avvisare il BalillaLaRussa, il quale a Primo Piano su raitre, parlava dei progetti futuri di AN, e di quanto dovesse essere indipendente.

E così l’elettore di AN che sopportava con sacrificio l’alleanza con FI, e soprattutto il Nanodelllelibertà(sue), si ritrova di punto in bianco a condividere casa con i forzisti, con la stessa prepotenza con la quale ti ritrovi tua suocera a casa con tanto di valige per chissà quanto tempo.

Tra il GeracaFini e il Nanodellelibertà è stato sempre un amore tormentato, il primo si metteva sempre a disposizione facendo da zerbino, ma il secondo a volte si concedeva delle fuitine col TossicoUmberto, quello che vaneggia su una certa padania cose del genere, addirittura in casa sua con la stampa presente….che sfacciato !

Capitava così che ogni tanto il GerarcaFini avesse dei lampi di intelligenza e pronunciasse dichiarazioni addirittura condivisibili da tutti, un vero e proprio evento. Infatti ultimamente quando i due piccioncini non si parlavano, il Gerarca fu chiaro disse che c’era bisogno di fare una legge sul conflitto d’interesse, di rifare la legge elettorale, riassetto televisivo etc. etc. ma si è scoperto che era solo gelosia di amante tradita.

Adesso iniziano le risate o le lacrime che dir si voglia, quando si stileranno le liste vedremo che gente candideranno e con quali principi. Mentre ad Annozero SanchoFranceschini dichiarava che il PD non candiderà condannati in via definitiva o che hanno cause in corso, il Grillosparlante (Prestigiacomo), visto che da quelle parti la cosa brucia al culo, lanciava un disperato attacco dicendo “anche noi lo faremo” e mordendosi la lingua appena finito di pronunciare le parole. Infatti Travaglio non perde occasione e subito gli chiede di Dell’Utri (condanna per mafia I°grado) e il nostro Grillosparlante abbozza una difesa “ Non lo so, ma ho fiducia in Dell’Utri e non lo considero un mafioso”….mi chiedo come mai i giudici perdano ancora tempo e non vadano direttamente dalla Prestigiacomo per sapere se condannare o meno una persona.

Insomma vedremo a cosa porterà questo processo…..ehm questa unione….ehm questo insieme di partiti, una cosa sembra sicura l’InsulsoCasini con l’UDC si tira fuori, ma c’è ancora tempo non si può mai sapere, forse potranno strappare poltrone anche loro. Intanto sul versante sinistrorso l’AstrattoWalter sembra decisissimo a correre da solo, al massimo con Di Pietro, la Cosa Rossa sembra prendere forma attorno alla SalmaFausto, che novità era meglio la salma di Lenin al confronto aveva idee più innovative, ma soprattutto ha un dote particolare quella del silenzio.

Insomma ci si fonde si ricostruisce ci si sposta si Mastelleggia un po’ qua e un po’ là, ma da l’impressione che cambino solo il nome di una cosa, ma non la sostanza tipo se prendo uno stronzo e lo chiamo cioccolata, ho cambiato nome ma resta sempre un immangiabile stronzo…almeno per noi. Forse mi sbaglio ma allora com’è che ho l’impressione di vedere sempre le stesse facce da culo ?

PENSIERO ORRENDO NASCE UN POCO STRISCIANDO/3

Pensiero Orrendo nasce un poco strisciando 31/1/2008

 

L’InsulsoCasini ritorna dal Nanodellelibertà(sue), dopo tante parole, parolone e dichiarazioni d’indipendenza, rieccolo come se nulla fosse tra le braccia del capo, con una faccia da culo come solo un democristiano sa avere.

Il Nanoarcoretano per festeggiare ammazzerà il suo maiale più grasso, Calderoni stranamente non si fa vedere in giro.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. casini ritorno fiducia marini udc

permalink | inviato da Liberazona il 31/1/2008 alle 11:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

PENSIERO ORRENDO NASCE UN POCO STRISCIANDO/2

Pensiero Orrendo nasce un poco strisciando 24/1/2008

 

Nella bagarre televisiva di questi giorni, si sta sentendo sempre più spesso come risolvere il conflitto politica-magristratura. Paolo Mieli e l’InsulsoCasini, tra gli altri, straparlano di magistratura che vuole controllare la politica, della necessita di nuove leggi che regolino la magistratura onde evitare il martirio, a loro dire, di altri innocenti come il GobbodiNotreSenato (Andreotti)….ancora con l’innocenza di Giulio ma leggetevi la sentenza.

Ora la Domanda : Ma se i politici evitassero di delinquere, non ci sarebbe conflitto o sbaglio?

Stranamente nessuno pensa a questo.

SEI LIBERO DI VOTARMI QUANDO VUOI

Satira di difesa 2 9/1/2008



L’InsulsoCasini dichiara alla nazione : «Sulla legge elettorale è vicina l'intesa tra i partiti»

Che dire…..preparate la vasellina, mi sa che sta arrivando una brutta notizia.

Chissà se le discussioni sulle riforma da fare in questo paese occuperanno lo stesso spazio, oppure, una volta trovato il sistema per entrare nelle camere, ci liquideranno col solito paccozzo di promesse già bello e incartato…ovviamente con dentro il solito mattone.

P.S. la foto è bellissima e riassume un po’ come dovrebbe essere una campagna elettorale seria.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. casini legge elettorale intesa partiti

permalink | inviato da Liberazona il 9/1/2008 alle 22:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

LA GARDINI : TRA G8 E SILVIO.

Satira di difesa 2 18/11/2007

 

Bella e pacifica la manifestazione di Genova, come dovrebbero essere tutte le manifestazioni, contro la bocciatura di un inchiesta parlamentare. Con delusione di molti non è successo niente.

A parte le solite deliranti dichiarazioni del Nanodellelibertà(sue) della vigilia, negli studi di “la7” la delusa dei mancati scontri Elisabbetta Gardini, maga nello sviare le domande, è intervenuta varie volte dicendo in pratica la sempre stessa cosa, ma ovviamente cambiando le parole giusto per far sembrare diverso il copione che leggeva.

La TrasElisa , che è stata mandata da Forza Italia per cercare di difendere la gestione schifosa del G8 (cioè missione impossibile perciò hanno mandato lei), è uno dei simboli del disfacimento politico, è chiaro che dopo lei e la Carlucci il parlamento è veramente aperto a cani e Calderoli qualsiasi. Molti rimpiangono Cicciolina, se la tirava di meno.

Ho ascoltato la TransElisa attentamente, ma non riuscivo a capire la sua idea (se ne aveva), sinceramente il suo spessore politico e pari a quello di un post-it (il foglietto in questione però ha più contenuti) ma la sua ipocrisia è enorme grande almeno quanto quella del Nanodellelibertà (ottima allieva quindi) e pensare che se non fosse stato per le sue lacune sulla Consob e la litigata con Luxuria molti non si sarebbero accorti di lei, quando si dice la sfortuna...nostra…

Infatti lei, che parla di legalità, fu una degli 11 deputati che votò contro la cessazione del mandato di Previti, dopo la sua condanna definitiva, inoltre tempo fa in una trasmissione presentata da Martelli, tema i principi cattolici tra gli ospiti il verginello Pastella, dichiarò di rispettare in pieno le regole cattoliche, ma ad una domanda di Martelli sul sesso pre-matrimoniale (vietato per la chiesa) non rispose…...hehehe…mia cara se dici una vaccata pensa alle conseguenze, ma lei ovviamente usa la linea tipica della CDL “fate quel che dico, ma non fate quel che faccio io” inoltre metti anche l’inesperienza (al corso “come diventare Schifani” era solo alla seconda lezione).

Contemporaneamente a Roma il Nanodellelibertà (quando la invoca lui la piazza non è populismo) sparava cifre a caso sulla sua petizione (verificheremo), oramai non sa più cosa inventarsi pur di distrarre i suoi elettori dalla cantonata sulla caduta del governo.

Ma voglio chiudere con qualcosa di positivo per la destra, sembra che finalmente un barlume di intelligenza abbia illuminato i crani bui dell’Insulso (Casini) e del Gerarca (Fini), finalmente si sono decisi ad isolare il Nano, speriamo bene.

ATTENZIONE SPALLATA IN CORSO.

Satira di difesa 2 11/11/2007



Spallata si o spallata no ? Dialogare col Bofonchiatore o unirsi nel farlo cadere. L’ipocrisia è totale in merito all’argomento. Si riempie la testa dei cittadini su l’instabilità del governo, su l’opposizione che deve far cadere il Bofonchiatore, e poi.. basta dare un posto al tavolo delle trattative e già il discorso spallata si rimanda .

Sembra proprio così almeno per L’Insulso(Casini) e il Gerarca(Fini), i quali si auspicano una caduta del governo, ma intanto…se non cade….perchè non sederci a tavola.

Quindi sembrerebbe che il Nanodellelibertà(sue) sia rimasto solo (magari !) a fare da vero-finto oppositore, anche se con lui ci sono i neofascis….pardon i neo destrosi del Camerata(Storace) e la Lega, e qui il detto “meglio soli che male accompagnati” trova un suo senso.

Ma perché mettere su il solito teatrino, non sarebbe più dignitoso dire alla gente che il governo cadrà quando saranno compiuti i 3 anni di legislatura (sapete com’è bisogna garantire la pensione ai nuovi parlamentari) almeno cosi ci risparmiano dalle cazzate.

IL TEATRINO SI RINNOVA.

Satira di difesa 2 7/11/2007


Grosse novità per il teatrino politico. Infatti ieri sera è stata presentata una nuova coppia di intrattenitori : L’Astratto (Veltroni) e L’Insulso (Casini), i quali hanno usato per l’esibizione il palco di Ballarò (che a tratti è più annoiante di Porta a Portese di Vespa).

Questa coppia è riuscita, come altre in passato, nel suo obbiettivo principale, e cioè non far capire una beneamata mischia, all’ascoltatore, della questione discussa (sicurezza – emigrazione).

Infatti L’Astratto e L’Insulso nei primi trequarti d’ora di trasmissione discutevano delle loro questioni personali usando la TV come se fosse il bar di Montecitorio, ci mancava solo che parlassero di calcio.

Quando finalmente hanno deciso di far partecipare anche il pubblico da casa, che fino ad allora aveva assunto la tipica espressione del pesce rosso; bocca aperta e occhi sgranati, è stato anche peggio.

All’Astratto, che come al solito argomentava banalmente, rispondeva L’Insulso, il quale addirittura si mette a parlare di legalità e giustizia. Sentire parlare L’Insulso di legalità è come assistere a una lezione sulla giustizia tenuta da Totò Riina, cioè surreale.

Come può parlare di applicazione di leggi uno che in Sicilia ha quasi tutta la dirigenza del partito indagata o condannata per MAFIA. MAH…..

Comunque il teatrino poi prosegue oramai su già collaudati copioni, infatti dopo che i due intrattenitori si sono buttati in faccia letame, alla fine sotterrano lascia di guerra (sugli zebedei degli italiani) e si scambiano amorevoli promesse di intesa sui decreti (mancava poco che chiedessero al prete in studio di sposarsi, ah l’amore..)

Se non sbaglio c’è un detto che recita : “La politica non è bella se non è litigarella”, ma forse confondo il soggetto…..