.
Annunci online

QUESTI PAZZI ITALIANI.

Satira di difesa 21/2/2012


Sono un alieno mi chiamo Xingif, ma voi potete chiamarmi Pericle Borlazzi. Io e la mia gente veniamo dal pianeta Sturgloff nella galassia Nania anello 8 piano 2 scala B. Siamo da secoli in Italia, per coprire la nostra base abbiamo creato la città di Sulbiate. Si è per questo che la gente di lì sembra strana e no Mengacci non è di Sulbiate.

Vi studiamo da tanto tempo, e ormai vi abbiamo preso a cuore, ma nonostante i nostri tentativi abbiamo costatato che siete giunti ad una totale ed irreversibile follia, siete talmente matti che non ve ne accorgete neanche e vivete come se tutto quello che vi circonda fosse logico e normale. E' nostro dovere avvisarvi, gli esempi sono tanti:

La coccia che ha fatto traboccare il vaso è stato Sanremo, è lì che ci siamo ribellati e abbiamo deciso di parlarvi. Ne abbiamo viste di stronzate nella nostra vita, ma il duetto D'Alessio-Bertè le ha superate tutte. Ma come si fa un'artista, il quale ha cantato tanti successi, è internazionale, andarsi a sputtanare con Gigi D'Alessio? Ne ha fate di cazzate la Bertè, ma questa è la peggiore. E voi lì a televotare, avete televotato invece di andare da quello sfrangiamaroni di D'Alessio e scartavetrarlo da quel palco.

Vi sentiamo in giro per i bar o negli autobus parlare di economia, di spread di titoli di stato, ma di cosa parlate non vi rendete conto che dite cretinate inaudite? Non sapete neanche come si accende la luce del frigo e parlate di politiche europee? Non avete neanche più una democrazia, vi hanno commissariato e parlate di fare elezioni? Vi parlano di fondo europeo salva stati, a giugno vi dovrebbero dare 8 miliardi di euro, ma in cambio per iscriversi al fondo voglio dall'Italia 90 miliardi di euro. Voi siete pazzi lo state accettando come se niente fosse. Ma se non avete 8 miliardi, come farete a cacciarne 90? Pazzi! Avete bisogno di lavoro e voglio cambiarvi l'articolo 18 per licenziarvi più facilmente. Pazzi!

E' peggio di quella volta che creammo la Lega Nord. Si la creammo noi, nei nostri laboratori avevamo inventato una sorta di “calamita per gli stronzi”, era una calamita che attirava degli stronzi appunto, infatti l'avevamo provata con la nostra cavia di laboratorio Calderoli. Si Calderoli non è così di natura è il risultato di vari esperimenti volti a trapiantargli un cervello, tutti falliti. Insomma nella gabbietta dove Calderoli correva nella ruota, inserimmo questa calamita e lui fu come sbalzato dalla ruota e si attaccò ad essa. Successe la stessa cosa con l'altra cavia Bossi.

Purtroppo le cavie fuggirono e trasformarono la “calamita per gli stronzi” in un partito la lega nord, e ne calamitarono di stronzi. E voi li avete votati malati di mente che non siete altro. E state ancora a parlare di democrazia? Pazzi!

Prendete uno gli mettete in testa un criceto morto e gli fate allenare la Juventus? Ma state bene? Lo chiamate anche allenatore, ha il rivolo di sangue della bestia che gli cola sulla fronte. Ma come si fa? Conte fa uno sforzo sovrumano solo per cercare di parlare italiano, dice una parola ogni quarto d'ora e voi lo state anche a sentire? Si lamenta degli arbitri loro che li hanno corrotti per anni, ma andiamo e parlate ancora di calcio di vittorie e sconfitte? Siete talmente Pazzi che ci scommettete pure.

Scommettere e giocate su tutto , anche su quanti poliziotti sono andati a prendere Doni. Ma non capite che il calcio serve solo per farvi scommettere, ma non vedete che vi riempiono di pubblicità dove vi invogliano scommettere e poi fanno i paraculi con la frase “gioca responsabilmente”. E' come mettere Berlusconi con delle troie e poi dirgli “tromba responsabilmente”.



NOTIZIARIO MANICOMIO.

Satira di difesa 10/9/2008


TEUPITZ – Incidente su un’autostrada tedesca vicino Teupitz. Un camion, che trasportava maiali, si è ribaltato. I maiali hanno invaso le corsie e bloccato il traffico. La polizia è ancora alla ricerca di un “maiale fuggitivo “. L’ispettore Montalbanen fa sapere : << Questo maiale è molto furbo, non è la prima volte che ci sfugge – e aggiunge – l’ultima volte che è scappato è vissuto per mesi sotto le mentite spoglie di ministro italiano per la semplificazione >>. DuMaroni allerta le autorità tedesche: << Siete sicuri di aver preso, mesi fa, il maia….ehm la persona giusta? – afferma il ministro all’ambasciatore tedesco, e aggiunge - Io è da mesi che rimprovero Calderoli di non rotolarsi nel fango>>.

DICK CHENEY – Visita in Italia del vice presidente americano Cheney, il quale nega di essere venuto per elogiare l’operato dell’Italia o altre bagianate simili. Cheney ammette d’avanti alla stampa presente a Palazzo Chigi : << Sono qui solamente per farmi sistemare il polsino destro della camicia dal vostro premier>>. E’ infatti noto che il nostro premier, il NanoDelleLibertà(sue) è diventato sempre più affettuoso con il leader stranieri. Dopo aver mostrato le foto di famiglia a Gheddafi. Dopo aver presentato le sue migliori “collaboratrici”, presenti nel troiaio forzista, a Putin. Ora sistema anche la camicia a Cheney e fa sapere all’amministrazione americana: << Ho anche il catetere per McCain, quando volete glielo cambio >>. Ma Cheney risponde:<< Grazie non c’è bisogno [mentre gli allunga 5 dollari nel taschino della giacca, ndr] ah e a proposito, anche con la collaborazione per “operare insieme per combattere le crisi nel Mondo, il terrorismo, la povertà” per cortesia pensate alla vostra di povertà piuttosto >>.

SANDRONE - E' completo l'identikit di "Sandrone", il parente stretto dell'orango che popolava l'Europa otto milioni di anni fa, quando era tropicale, e i cui ultimi esemplari sono stati scoperti 50 anni fa vicino Grosseto e in Sardegna, presso la centrale di Fiume Santo (Sassari). Alto un metro e dieci, è un oreopiteco (Oreopithecus bambolii). Era bipede ma le zampe corte e l'alluce molto distaccato dal resto del piede rendeva la sua andatura molto "incerta", aveva una testa piccola con due grandi occhi e con le mani si procurava il cibo, ed aveva una folta barba. Inoltre aveva una predisposizione a dirigere il “Foglio”, questa sembra la causa che lo ha portato all’estinzione.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cheney calderoli maiali teupitz

permalink | inviato da Liberazona il 10/9/2008 alle 16:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

IL RIFIUTO A CHI LO DO?

Pensiero Orrendo nasce un poco strisciando 27/6/2008


“La Lombardia è pronta ad accogliere i rifiuti campani (previa attenta verifica tecnica e sanitaria). Ma la Lega non ci sta: «Se i nostri alleati hanno deciso di far finire la Cdl in Lombardia - attacca Roberto Calderoli - questa è la strada giusta». È la svolta delle «cinquemila tonnellate». Questa la quantità di rifiuti del Napoletano che potrebbe essere smaltita in Lombardia. Il presidente della Regione, Roberto Formigoni, ha incaricato i tecnici di verificare se è possibile utilizzare termovalorizzatori e discariche lombardi. Forza Italia e An fanno quadrato intorno al governatore. Sul piede di guerra la Lega. «Siamo pronti a fare le barricate - attacca il capogruppo Stefano Galli - Non escludiamo una crisi di maggioranza».” (Corriere della Sera, 13 gennaio 2008).

“La Campania dovrà restituire in 20 anni i 150 milioni aggiuntivi stanziati dal Dl rifiuti per fronteggiare l'emergenza. E' quanto chiede la Lega, con uno dei 13 emendamenti al decreto legge presentati in commissione Ambiente. Altri emendamenti significativi del Carroccio, quelli che prevedono esplicitamente il divieto di trasferimento, smaltimento o recupero dei rifiuti campani in altre regioni, e quello che fissa improrogabilmente al 1 gennaio 2010 la scadenza del periodo di emergenza.” (Quotidiano.net, 6 giugno 2008).

ROMA - Il governo convocherà la conferenza Stato-Regioni per verificare la disponibilità delle altre regioni a farsi carico di parte dei rifiuti della Campania. È il senso dell'accordo raggiunto in Consiglio dei ministri, secondo quanto riferito dai ministro leghisti Umberto Bossi e Roberto Calderoli al termine della riunione.

EMERGENZA - «Oggi, in Consiglio dei Ministri - riferisce una nota - si è raggiunto un accordo con il Ministro Fitto in merito all'emergenza dei rifiuti di Napoli. Gli è stato dato mandato di convocare la conferenza Stato-regioni per verificare la disponibilità di tutte le regioni di farsi carico, per un brevissimo periodo, di una quota parte dei rifiuti campani»”. (Corriere della Sera, 27 giugno 2008).


S.P.Q.L. sono pazzi questi leghisti.

SQUADRA CHE VINCE NON SI CAMBIA.

Satira di difesa 2 9/5/2008



E la squadra è fatta, gli uomini e le donne di governo sono pronti, appena dopo il giuramento il Nanodellelibertà(sue) neo premier si è raccomandato a rilasciare “dichiarazioni sobrie” alla stampa, al che i neo ministri, voltatisi verso lui, con sguardo ironico sembravano dire “guarda da che pulpito viene la predica”. Ultimo saluto al premier uscente Prodi, il quale gli ha raccomandato di continuare la lotta all’evasione…poverino si illude ancora, e crede ancora nella buona fede del Ciuffone….incredibile !

Il motto per la scelta dei ministri è stato “squadra che vince non si cambia”, da vero uomo di calcio Ciuffone si mostra coerente. E’ vero che ci sono facce nuove nel governo, ma il criterio di scelta resta purtroppo sempre lo stesso, già visto nel precedente governo del Ciuffone, e cioè la cialtroneria (utile anche per poter ricattare gli stessi ministri).

Già con la nomina di Schifio (Schifani) a presidente del senato si era capito l’andazzo, e che addirittura si sarebbe rimpianto l’ultimo governo del Nano. Infatti Schifio appena insediato fa subito un discorso antimafia, peccato che in passato, circa alla fine degli anni settanta, il futuro presidente del senato non disdegnava affatto i mafiosi tanto che era socio della Sicula Brokers insieme al futuro boss di Villabate Nino Mandalà e altri validi componenti di Cosanostra ( vedi “I Complici” di Gomez e Abbate).

La nomina di Schifio lascia sbigottiti e già faceva pensare al peggio quando avremmo parlato del ministero della giustizia. E infatti così è stato con Angelino Alfano alla giustizia, una persona in buona fede penserebbe ”ma non era meglio una persona più forte caratterialmente ?”, ma poi, vedendo la storia dell'uomo, capisce perché costui è stato messo lì, e cioè per dare un segnale di continuità con Pastella, l’ex ministro.

Infatti anche Angelino, come il Ceppalonico Statista, era stato ad un matrimonio di mafiosi ed esattamente quello della figlia del boss Croce Napoli, boss di Palma di Montechiaro(AG). Lì c’è stato un bacio, non quello degli sposi, ma proprio una bacio col boss, però Angelino dice di non sapere chi fosse l’individuo….ah i mafiosi questi sconosciuti. Incredibile proprio come Pastella, anche lui non sapeva chi fosse il mafioso Campanella (ex suo delfino all’Udeur), peccato che gli faceva da testimone di nozze e risulta poco credibile. Peraltro al matrimonio di Campanella l’altro testimone era Cuffaro (il mondo è schifosamente piccolo), al secolo TotòVasaVasa, ex governatore della Sicilia, dimessosi per la condanna legata alla mafia. Proprio in difesa di Cuffaro Angelino si è battuto più volte, perché si sa tutti i politici sotto processo per mafia sono innocenti “a prescindere”, come diceva il principe De Curtis. Quindi l’idea di come sarà amministrata la giustizia è chiara.

Il Nano ha pensato proprio a tutto, perché per ammazzare la giustizia non basta amministrarla male, ma devi anche distruggere le leggi, quindi il passo successivo era quello di creare un Ministero per la Semplificazione Legislativa e nominare ministro Calderoni (l’uomo che sussurrava alle scrofe), un medico che tratta le leggi…perfetto! già ministro delle riforme nel 2004, fa solo una riforma, quella della legge elettorale, e fa talmente schifo che lui stesso la definisce “porcata”, infatti la legge viene ricordata col nome “Porcellum”.

All’economia ritorna Tremonti, anche qui grasse risate, un uomo in continuo conflitto con se stesso, odia a morte i condoni, ma ne vara tanti, è un masochista. Nel 2004 il GerarcaFini chiese e ottenne le sue dimissioni a causa dei conti taroccati che aveva presentato all’Europa, ma cosa pretendete dall’ideatore della finanza creativa, infondo è carattere lui non lo fa neanche apposta.

PENSIERO ORRENDO NASCE UN POCO STRISCIANDO/5

Pensiero Orrendo nasce un poco strisciando 6/2/2008

 

Allora facciamo due conti, le elezioni sono per il 13 aprile……il 29 aprile è l’ultimo giorno di “lavoro” dei vecchi eletti, mentre invecei “nuovi” eletti poseranno le loro terga nelle camere….esattamente 2 anni e 1 giorno dalla formazione del governo. La “coincidenza” vuole che per il Parlamento basta per far maturare la pensione ai neo eletti.

Non so io alle coincidenze non credo, ma alle prese per il culo si !....e questa non è una coincidenza…